Primo piano di Gianluigi Nuzzi

Gianluigi Nuzzi pubblica il confronto tra polmoni sani e polmoni colpiti dal Covid, lanciando un messaggio a chi non ne riconosce gli effetti: “Foto da mostrare a chi ancora fa il pi**a“. L’immagine delle tac condotte su un paziente sano e su uno guarito dal Coronavirus, condivisa sui social dal conduttore di Quarto Grado, è stata diffusa dal dottor Giuseppe Walter Antonucci.

Gianluigi Nuzzi, messaggio a chi nega gli esiti del Coronavirus

Mentre il dibattito sugli effetti del Coronavirus continua, e i dati di agosto rimandano a un incremento di casi dopo l’allentamento del lockdown, Gianluigi Nuzzi lancia un messaggio sui social “a chi ancora fa il pi**a.

Il conduttore di Quarto Grado ha condiviso le immagini di due tac condotte rispettivamente su un paziente sano e su uno colpito dall’infezione, e la differenza è evidente. La seconda foto, infatti, mostra i chiari segni lasciati dal Covid sui polmoni, cicatrici che riducono l’ossigenazione“, spiega nel post.

Post di Gianluigi Nuzzi su Instagram
Post di Gianluigi Nuzzi – Fonte: Instagram/Gianluigi Nuzzi

La spiegazione del dottor Giuseppe Walter Antonucci

Le immagini delle tac pubblicate da Nuzzi sono state diffuse dal dottor Giuseppe Walter Antonucci, che via Facebook ha poi spiegato la differenza tra le scansioni su un paziente sano e uno colpito dal Covid-19.

Le porzioni bianche sulla destra – ha precisato Antonucci in risposta alle domande di alcuni utenti – sono delle cicatrici dentro i polmoni. In quelle zone il polmone non funziona, perché i tessuti che scambiano ossigeno sono morti (e non si riformano più)“.

Il dottor Antonucci, come ha spiegato lui stesso su Facebook, ha pubblicato le immagini “con lo scopo di spiegare nel modo più semplice possibile come si modifica il paziente dopo la guarigione da malattia Covid-19 e perché è importante cercare di non ammalarsi“.

Post di Giuseppe Walter Antonucci
Post di Giuseppe Walter Antonucci – Fonte: Facebook/Giuseppe Walter Antonucci

Approfondisci

TUTTO SUL CORONAVIRUS

Gianluigi Nuzzi sulla multa alla D’Eusanio senza mascherina: “Chi sbaglia, paga”

Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi si racconta tra rivalità televisive e novità