vigili del fuoco al lavoro per prosciugare un allagamento

La forte ondata di maltempo, come annunciato, è arrivata spazzando via il caldo e portando con sé temperature che sono un assaggio di autunno. A farne le spese sono state per prime le città di Milano e Torino che hanno vissuto attimi di paura. Nella città piemontese due forti temporali hanno causando allagamenti e caduta di alberi, a Milano invece attimi di paura per una Rsa.

Violento nubifragio a Milano

Nella notte tra venerdì 28 e sabato 29 agosto un violento nubifragio si è abbattuto sul capoluogo lombardo e zone limitrofe come come Monza, Lecco, Como e zone montane, causando gravi danni.

Il nubifragio si è abbattuto sulla città a più riprese a partire dalle 21 di venerdì sera, mettendo in scacco la città di Milano e causando danni ingenti. Venti, fulmini e pioggia hanno portato all’intasamento dei tombini e allagamenti in diverse zone a nord della città, soprattutto tra Sesto San Giovanni.

Il tweet dei vigili del fuoco sull'emergenza maltempo

La conta dei danni è alta: alberi caduti, strade e sottopassi allagati… Molte zone sono rimaste senza corrente per diverse ore, i vigili del fuoco hanno lavorato tutta la notte.

Scoperchiato il tetto di una Rsa

Attimi di vero e proprio terrore sono stati quelli vissuti da alcune persone residenti in una Rsa. La pioggia ma soprattutto il forte vento ha scoperchiato il tetto della struttura. Si tratta del Pastor Angelicus, sita nella zona 8 di Milano, i resti del tetto hanno invaso la strada circostante la struttura, colpendo anche diverse auto, causandone la chiusura.

Immediato l’intervento dei soccorritori che si sono adoperati per l’evacuazione; fortunatamente non risultano feriti. Le operazioni di soccorso e messa in sicurezza della zona sono andate avanti diverse ore.

Approfondisci:

Grave nubifragio colpisce Verona e provincia: danni e allagamenti. Zaia dichiara lo stato di emergenza

Bomba d’acqua su Palermo: è giallo sui dispersi, bimbi ricoverati per ipotermia

Messina: violento nubifragio causa una frana sulla collina panoramica dello Stretto