Una donna di 58 anni è morta il giorno dopo esser stata dimessa dall’ospedale a Palermo. Indagati 3 sanitari del Pronto Soccorso

Dimessa dall’ospedale, il giorno dopo è morta. Le cause del decesso sono ancora da accertare, ma intanto la Procura di Palermo ha iscritto 3 persone nel registro degli indagati con l’accusa di concorso in omicidio colposo.

3 medici indagati per la morte della paziente

Provvidenza Mirisola, 58enne di Ficarazzi (Palermo), è deceduta il giorno dopo le dimissioni dall’ospedale Buccheri La Ferla di Palermo. Le cause della morte della paziente non sono ancora note: si attende l’esito dell’autopsia (eseguita venerdì 28 agosto) per far luce sull’accaduto. Nel mentre, la Procura di Palermo ha avviato un’inchiesta per stabilire se ci sia stato un caso di malasanità.

I familiari della defunta infatti hanno presentato denuncia, scrive il Giornale di Sicilia, dopo l’inaspettata dipartita della propria congiunta. Secondo quanto emerso, Provvidenza Mirisola avrebbe avuto una aritmia cardiaca, che dopo le dimissioni dall’ospedale si sarebbe aggravata fino al decesso.  

Sembrava star meglio, poi la morte improvvisa

Gli indagati al momento sono 3 sanitari del Pronto Soccorso del Buccheri La Ferla di Palermo, che avevano in cura la paziente. L’accusa è di concorso in omicidio colposo.

Provvidenza Mirisola si sarebbe recata al Pronto soccorso mercoledì 26 agosto. Avrebbe ricevuto le prime cure, per poi essere dimessa giovedì. Le sue condizioni sembravano migliorate, ma hanno avuto un improvviso crollo la mattina di ieri. I tentativi del 118, chiamato dalla famiglia, di salvare la 58enne non sono bastati per salvarla. Tragica fatalità o negligenza medica? Saranno le indagini e l’autopsia a risolvere il mistero. La notizia arriva a una settimana di distanza da un’altra tegola sulla sanità del capoluogo siciliano. Lo scorso fine settimana, infatti, all’obitorio dell’ospedale Cervello di Palermo, una famiglia ha trovato il cadavere di un proprio caro ricoperto di formiche.