Il sindaco di Gerre de’ Caprioli (Cremona) ha con sarcasmo multato un cittadino incivile che ha abbandonato per strada un frigorifero

Far la cosa giusta, anche con un pizzico di sarcasmo, può portare a grandi risultati. Il sindaco della cittadina di Gerre de’ Caprioli lo sa bene. Un cittadino di un Comune limitrofo ha pensato di fare il furbetto abbandonando un frigorifero sulla strada, ma le telecamere l’hanno beccato. Così il primo cittadino di Gerre ha pensato di approfittare dell’occasione per fare un’originale sensibilizzazione sul corretto smaltimento dei rifiuti e sulla tutela ambientale. In caso contrario, si rischia di andar incontro anche a conseguenze disastrose. Il post del sindaco sui social ha fatto il pieno di like, commenti e condivisioni.

Il furbetto del frigo beccato dalle telecamere

Frigorifero abbandonato davanti alla discarica… Restituito al proprietario (con dedica)!” È lo stesso primo cittadino di Gerre de’ Caprioli, Michel Marchi, a dare la notizia su Facebook. Con un post sarcastico, il giovane sindaco del Comune in provincia di Cremona, ha voluto sanzionare l’incivile e al contempo lanciare un messaggio. Due piccioni con una fava, come si suol dire.

Nella mattinata di venerdì 28 agosto alcuni residenti mi hanno segnalato lo scarico abusivo di un frigorifero di grandi dimensioni davanti al centro di raccolta comunale, in quel momento chiuso.

Sul posto sono presenti anche due telecamere di videosorveglianza”, spiega il sindaco Marchi. “Abbiamo rintracciato grazie alla targa il proprietario del mezzo che ha commesso l’illecito ma, prima di elevare la sanzione, ho pensato che la situazione non potesse essere tollerata oltremodo, visto che non è la prima volta che succede”.

La dedica del sindaco di Gerre

Così, Michel Marchi ha pensato di recarsi personalmente, insieme ad un amico, a recuperare il frigo per restituirlo al legittimo proprietario.

Assieme ad una personalissima dedica che ha fatto il giro del web. “Caro signore, ti è scivolato il frigorifero davanti alla discarica di Gerre. Per fortuna ti abbiamo visto e te lo riportiamo. Poi ti mando anche la multa!, recita la scritta con il pennarello sul frigo abbandonato.

Il sindaco Michel Marchi ha poi concluso il suo post sui social con queste parole: “Ritengo che, al netto dell’illecito, certi atti non possano essere più tollerati, per rispetto delle persone e dell’ambiente che ci circonda. Le Leggi ci sono ma forse, in alcuni casi, potrebbero non servire se il buon senso e l’educazione la facessero da padrone”.

Infine, si è scoperto che il frigorifero arriva anche da un altro Comune, limitrofo a Gerre.