bambina che cammina

Si è conclusa con il ritrovamento di 39 bimbi scomparsi, rapiti e finiti nelle trame del traffico sessuale, l’imponente operazione di polizia “Not Forgotten”, portata avanti dall’unità minori scomparsi dell’agenzia federale americana US Marshals Service. Una serie di blitz, condotti nell’arco di circa 2 settimane, ha permesso di salvare i piccoli in Georgia.

39 bambini scomparsi ritrovati dalla polizia

L’annuncio della conclusione della maxi operazione “Not Forgotten”, condotta in Georgia dall’unità minori scomparsi dello US Marshals Service (agenzia federale di polizia penitenziaria americana) nel giro di due settimane, è arrivato il 27 agosto scorso: 39 bambini sono stati salvati dalle trame di crimini per cui sarebbero finite in arresto 9 persone.

I minori coinvolti, dai 3 anni in su, risultavano scomparsi e sarebbero stati rapiti, in alcuni casi, per essere costretti al traffico di esseri umani e ridotti a schiavi sessuali.

Tweet dello Us Marshals Service
Tweet dello Us Marshals Service – Fonte: Twitter/U.S. Marshals

Minori rapiti e salvati dalla schiavitù sessuale

Nel rapporto sull’operazione, l’agenzia federale ha reso noto di aver trasferito 13 dei minori salvati in strutture protette. 26 i mandati di cattura spiccati dalle autorità, 9 le persone finite in manette.

Le accuse vanno dal sequestro di persona alla pedofilia, alla detenzione di armi e stupefacenti.

Lo US Marshals Service – si legge nella nota che riporta le parole del direttore, Donald Washington – è impegnato nella localizzazione e nel recupero dei bambini scomparsi. Il messaggio, a loro e alle loro famiglie, è che non smetteremo mai di cercarli“.

Nel 2019, secondo i dati diffusi dall’agenzia, l’unità minori scomparsi avrebbe contribuito al ritrovamento di 295 bambini. Oltre 1.800 le vittime salvate dal 2005.

Quando rintracciamo i ricercati, è una bella sensazione sapere che stiamo mettendo il cattivo dietro le sbarre. Ma quel senso di realizzazione non è niente in confronto alla ricerca di un bambino scomparso – ha aggiunto Darby Kirby, capo della sezione minori scomparsi. È difficile esprimere a parole ciò che proviamo quando salviamo un bimbo“.