aurelio de laurentis

Aurelio De Laurentiis è positivo al coronavirus. La notizia è appena arrivata ed è stata annunciata dal Napoli, la società di cui è presidente.

Aurelio De Laurentiis positivo al coronavirus

Sul sito della società calcistica si legge la nota pubblicata oggi: “La SSC Napoli comunica che il Presidente Aurelio De Laurentiis è risultato positivo al Covid-19 in seguito al tampone effettuato ieri“. Il club non ha rilasciato altre dichiarazioni e bisognerà attendere per conoscere la condizioni di salute del presidente, intanto però sembra che il presiedente non sia asintomatico. Si sa però che nei mesi scorsi, De Laurentiis aveva sofferto di una polmonite.

Il Corriere della sera intanto rivela che De Laurentis non sarebbe l’unico positivo in famiglia, ma che anche un suo familiare sarebbe risultato positivo al coronavirus.

La Serie A e il coronavirus

Proprio ieri il presidente del Napoli ha partecipato a Milano all’assemblea di Lega Serie A e ora questo comporta di nuovo un grosso scossone per tutto l’ambiente. Dopo la lunghissima pausa che il calcio, come tutto il resto, ha subito durante il lockdown e la ripresa degli incontri a porte chiuse, ora anche tutti i presenti all’Assemblea di Lega di Serie A di ieri, avvenuta all’Hotel Hilton di Milano, dovranno sottoporsi ai controlli di rito e quindi al tampone.

Erano presenti presidenti e dirigenti degli altri 19 club di Serie A.

I dati sul coronavirus

Nella giornata di ieri la Protezione Civile ha diffuso i dati sul contagio da Coronavirus, 1.434 sono i nuovi positivi: 218 i nuovi casi registrati in Lombardia, 203 in Campania e 175 nel Lazio. In tutto al momento sono 34.734 le persone attualmente positive al Covid-19 in Italia, di cui 32.806 in isolamento domiciliare, 150 ricoverate in terapia intensiva e 1.778 ricoverate in ospedale con sintomi.

In tutto sono stati 281.583 i casi di Coronavirus in totale in Italia.

Approfondisci

Coronavirus, 1.434 nuovi casi: più ricoveri anche in terapia intensiva

Coronavirus, primo caso in serie A: Rugani positivo

Coronavirus, sospesa la sperimentazione del vaccino: “Reazione anomala”