nicoletta mantovani a verissimo

Nicoletta Mantovani e Alberto Tinarelli hanno detto sì. La vedova di Luciano Pavarotti e il suo nuovo amore si sono sposati nella Basilica di Sant’Antonio a Bologna con tutti gli amici e i parenti. Una grande festa per festeggiare il bellissimo momento.

Nicoletta Mantovani sposa Alberto Tinarelli

Abbiamo deciso di farlo in chiesa, perché per me, da credente era importante dichiarare il nostro amore davanti al Signore. Lo faremo a Bologna in settembre, in una chiesa speciale per me, piena di significato“, aveva raccontato proprio Nicoletta Mantovani al settimanale Chi. E proprio a Bologna si sono sposati nelle scorse ore.

Alla festa erano presenti gli amici, alcuni vip, tra cui Nek, Giovanni Caccamo e Anna Maria Bernini. Proprio Nek ha postato un video sul suo profilo Instagram ufficiale, con un bel momento direttamente dalla chiesa. La festa è avvenuta in una residenza patrizia del XVIII secolo.

Chi è Alberto Tinarelli

Alberto Tinarelli, 52 anni, consulente finanziario. I due si sono conosciuti 9 mesi fa e hanno pensato subito alle nozze. Tempo fa aveva spiegato: “Alberto è un uomo meraviglioso. Siamo tanto felici.

Non avevamo motivo di sposarci, se non per una voglia matta di farlo“. E ancora: “Il lockdown ci ha fatto capire di essere fatti l’uno per l’altra“.

Guarda il video

Il video dalle Storie Instagram di Nek

Il ricordo di Luciano Pavarotti

Resta naturalmente indimenticabile il ricordo di Luciano Pavarotti: “Rimarrà sempre una persona importante della mia vita e continuerò a seguirne la memoria, come merita un grande artista come lui. Ma come mi ricordava sempre Luciano, la vita va vissuta in ogni istante al massimo, cercando sempre di avere il sorriso, e Alberto mi fa rivivere una grande gioia.

Il nostro è un amore profondo, una vera magia“.

Approfondisci

Nicoletta Mantovani, chi è il nuovo amore della vedova di Luciano Pavarotti

Nicoletta Mantovani si risposa: nuovo amore per la vedova di Luciano Pavarotti

Nicoletta Mantovani ricorda il marito Pavarotti: “Luciano era talmente immenso”