Daniele Mondello e Viviana Parisi in primopiano

Ancora dubbi e incertezza su cosa sia successo a Viviana Parisi e Gioele Mondello. Dopo l’incidente sull’autostrada, di loro si sono perse le tracce nei boschi di Caronia, fino al ritrovamento prima del corpo della dj torinese e nei giorni dopo del figlio. In queste ore nuove rilievi sul traliccio vicino al quale è stato ritrovato il corpo della moglie di Daniele Mondello.

Daniele Mondello nei boschi di Caronia

Sono a Caronia nel bosco“, scrive Daniele Mondello su Facebook. “Sono arrivato alle 09.30 del mattino oggi Rilievi tracce biologiche su traliccio… Abbiamo percorso con i miei avvocati metà strada che ha potuto fare mia moglie Viviana insieme a mio figlio Gioele“, a seguire un lungo video che lo vede camminare tra quei sentieri fino alle zone in cui la telecamera non può arrivare.

Daniele Mondello cammina i suoi avvocati che intanto spiegano: “Al momento non c’è niente che leghi Viviana a quel traliccio“. Proprio in queste ore verranno effettuati nuovi esami per cercare delle tracce che Viviana potrebbe aver lasciato.

Dal traliccio alla statale quanta distanza c’era più o meno?

“, chiede Daniele Mondello agli avvocati. Una domanda a cui è difficile dare una risposta perché dipende esattamente dal percorso fatto da Viviana quel giorno. “Lo scarto maggiore“, sottolinea l’avvocato, è quello tra il traliccio vicino a cui è stato trovato il corpo di Viviana Parisi e il luogo in cui è stato trovato quello di Gioele. “Una mamma che ha cognizione della morte del figlio lo lascia là sotto e si ad uccidere qui?“, si chiede indicando i luoghi dove sono stati ritrovati i corpi, “A me sembra che non abbia molto senso, poi… tutto è possibile“.

Guarda il video

Sono a Caronia nel bosco 😡 sono arrivato alle 09.30 del mattino oggi Rilievi tracce biologiche su traliccio…Abbiamo percorso con i miei avvocati metà strada che ha potuto fare mia moglie Viviana insieme a mio figlio Gioele

Pubblicato da DANIELE MONDELLO su Venerdì 25 settembre 2020

Gioele Mondello, difficile stabile le cause della morte

Non emerge nessuna lesività nel cranio del bambino, è integro“, ha rivelato Pietro Venuti, avvocato di Daniele Mondello. Ancora permangono gli interrogati si quanto successo il 3 agosto, dopo l’incidente in autostrada. “Nei prossimi giorni saranno fatte altre analisi ed ulteriori esami a cui prenderà parte anche un veterinario per capire se e quale animale avrebbe potuto compiere lo scempio. Successivamente, anche se non so se si riuscirà a stabilirlo, si cercherà di capire se si è trattato di attacchi post mortem o di attacchi che hanno portato alla morte del bambino“.

Approfondisci

Viviana Parisi: per i legali di Daniele Mondello non è suicidio

Caso Viviana Parisi – La rabbia di Daniele Mondello esplode in un video

Viviana Parisi e Gioele: Daniele Mondello ricorda il giorno della scomparsa