DRIVE IN PER IL TEST COVID A FIUMICINO

In Italia l’aumento nelle ultime settimane di casi di coronavirus rimane stabile, anche se va segnalato che oggi sono stati registrati 20mila tamponi in meno. A preoccupare è però la situazione nel resto del mondo, che arriva alla soglia di un milione di vittime per il coronavirus.

Una diffusione della pandemia che ha spinto la Campania, la Regione che ha registrato il maggior numero di casi oggi, a inasprire i controlli per chi arriva dall’estero. In Europa il coronavirus imperversa in Francia, Regno Unito e Spagna, con una seconda ondata arrivata in modo violento e che potrebbe determinare nuovi lockdown.

Coronavirus in Italia: il bollettino di oggi

I dati del Ministero della Salute mostrano un incremento stabile dei casi di coronavirus in Italia. Sono 1.766 i nuovi casi (-103 rispetto a ieri), che portano il totale degli attualmente positivi a 49.618. Di questi, 46.518 sono in isolamento domiciliare, 254 in Terapia Intensiva (+7) e 2.846 ricoverati con sintomi.

Sono 224.417 i dimessi e guariti (+724), mentre le vittime sono 17, che portano il totale a 35.835. I tamponi effettuati sono 11.087.064, con 87.714 registrati oggi, circa 20mila in meno di ieri.

Il rapporto tra contagi e tamponi cresce quindi al 2%.  

27 settembre 2020 - Aggiornamento casi Covid-19
27 settembre 2020 – Aggiornamento casi Covid-19

Nel mondo un milione di vittime

Si è arrivati a un milione di vittime di coronavirus nel mondo, una cifra che si è impennata tra agosto e settembre. Il maggior numero di decessi si registra negli Stati Uniti, con il record di quasi 205mila morti, Brasile e India. L’allarme cresce anche in Europa: la Gran Bretagna, con 42mila vittime, e la Francia, con il record di 16mila contagi in un giorno il 25 settembre, hanno registrato la maggiore crescita di casi giornalieri.

De Luca: test in aeroporto obbligatori

Si torna quindi a guardare con sospetto i voli di rientro dall’estero, questione affrontata di petto dal governatore della Campania. Vincenzo De Luca ha disposto un’ordinanza per l’Aeroporto Internazionale di Napoli-Capodichino dopo aver “riscontrato che nei giorni scorsi dagli aerei provenienti dall’estero (in particolare da Parigi, Lione, Barcellona, Francoforte) pochissimi passeggeri su diverse centinaia, si sono sottoposti al tampone volontario“, per cui “viene fatto obbligo con l’ordinanza a tutti i passeggeri di sottoporsi a test molecolare o antigenico“.

COVID-19, TEST OBBLIGATORI A CAPODICHINO PER CHI RIENTRA DALL'ESTERO🔴#CORONAVIRUS: ho appena firmato l’ordinanza n.74,…

Pubblicato da Vincenzo De Luca su Domenica 27 settembre 2020

Approfondisci:

TUTTO sul coronavirus

Coronavirus in Italia, stop apertura stadi: la priorità è la scuola