Emma Marrone a Domenica In

Intima, travolgente e all’insegna delle sua compagna di vita: la musica. Queste le caratteristiche dell’intervista rilasciata da Emma Marrone a Domenica In, ai microfoni di Mara Venier. La cantante, reduce dal successo del suo ultimo singolo Latina, racconta la sua carriera e, con grande amarezza, rivela: “Anni fa vincere un talent era una cosa che non andava bene“.

Emma Marrone: un’agenda ricca di impegni

Emma Marrone è ospite di Domenica In, nell’appuntamento odierno con il contenitore di Rai1 condotto da Mara Venier. Per la cantante è un periodo d’oro e ricco di impegni musicali e non solo.

Dapprima il successo del suo ultimo singolo, Latina, che sta scalando le classifiche musicali. Ma anche l’impegno in veste di giudice nell’edizione in corso di X Factor. Un’agenda ricca di appuntamenti per una delle voci più apprezzate del panorama musicale italiano. L’artista concede un’intervista alla padrona di casa, spaziando dalla sua scintillante carriera al difficile periodo del lock-down, sino al concetto di libertà, molto caro all’artista salentina.

10 anni di carriera

Emma Marrone, attraverso una clip fornita dalla produzione, ripercorre le principali tappe della sua sfavillante carriera: “Sono volati questi 10 anni ed è come se ne avessi vissuti 20, perché da quando ho iniziato non mi sono mai fermata.

La realtà ha superato la fantasia e le aspettative. Penso sempre che faccio bene ad essere così come sono: testarda, cocciuta, ribelle, libera. La cosa che mi fa piacere è che non sono mai cambiata, magari sono gli altri che mi guardano in maniera diversa“. Tanti gli artisti di alto calibro con cui ha collaborato: “Ho avuto l’onore di duettare, con Battiato, De Gregori, Bertè, Eros, Laura Pausini.

Oltre ad essere grandi artisti, sono quelli che hanno fatto la storia della musica italiana“. Ma è in particolare un amatissimo cantautore ad averla ‘scoperta’: “Pino Daniele è stato il primo grande artista a capire la mia arte e ad apprezzarmi: è stato lui a impormi nella musica, a dire ‘questa merita’. Sarò sempre grata a Pino“.

L’amaro commento: “Prima c’erano tanti pregiudizi

Emma focalizza poi la sua attenzione sui sogni che ogni ragazzo, così come ha fatto lei, dovrebbe rincorrere. L’artista salentina ha dovuto correre tanto per perseguire il sogno di diventare una cantante così affermata ed apprezzata, sostenendo numerosi sacrifici ed abbattendo pregiudizi: “Dieci anni fa vincere un talent era una cosa che non andava bene, adesso fortunatamente per i ragazzi è tutto molto più semplice, prima c’erano tanti pregiudizi.

Se una persona ha talento e crede in se stesso, deve tentarle le strade. Dobbiamo provare a realizzare i nostri sogni. Questo vale per tutti i ragazzi“.

Il lock-down vissuto a Roma, lontano dalla famiglia

Sull’emergenza Coronavirus, e il conseguente lock-down che ha immobilizzato il Paese, Emma Marrone rivela. “La prima settimana di lock-down è stata strana, non riuscivo a dormire.

Stando chiusi in casa non vivevi la giornata, quindi non ero stanca, ero pensierosa, confusa, non sapoevo realmente cosa stesse succedendo. Poi sono partite tutte queste attività e ho fatte tantwe dirette da casa, mi sono data da fare“. La cantante è rimasta nella Capitale, evitando di raggiungere i genitori in Puglia: “Il lock-down l’ho passato a Roma. Sarei voluta andare dai miei, ma poi ho pensato a tutti quei ragazzi che non potevano muoversi. Quindi sono rimasta a casa“.

La libertà alla base di tutto

Per Emma Marrone uno dei principali valori alla base del suo credo è il concetto di libertà: “La libertà è il bene più prezioso che abbiamo e dobbiamo difenderlo.

Ognuno ha il diritto di essere libero e di essere se stesso. Questi giudizi sono spalmati ovunque e inconsapevolmente portano a chiuderti e ad avere paura di essere realmente te stesso. A me sinceramente è da un po’ di tempo che non me ne frega niente, sono una donna adulta, problemi seri nella vita ne ho avuti. Della cattiveria e di quello che scrivono sui social non mi frega niente“.

Ho una famiglia solida

Sul finire dell’intervista viene proposta alla cantante una clip ed alcune fotografie della sua meravigliosa famiglia, della quale racconta: “Sono fortunata perché mi rendo conto di avere una famiglia alle spalle solida, che ti sostiene.

E fa la differenza di quello che poi diventerai nella vita. Te ne rendi conto quando inizi a crescere, adesso capisco tutto quello che mi hanno detto, tutti i ‘no’. Sono sempre stata una figlia molto attenta e buona, ribelle però mi sono limitata nel dare loro delle preoccupazioni. Avevo una sensibilità molto sviluppata“.

Approfondisci

TUTTO SU EMMA MARRONE

X Factor, battibecco davanti alle telecamere tra Emma Marrone e Manuel Agnelli