Christian Musella e un senzatetto

Che i social possano essere un’ottima vetrina per sé stessi e per mostrarsi nelle vesti migliori, lo sappiamo, è una didascalia riduttiva. Proprio sui e dai social possono essere lanciati forti messaggi e si nota con piacere, talvolta, quanto le iniziative partano sempre più spesso dai giovani. Millennials o Generazione Y, verrebbe da dire: ragazzi e ragazze nati e cresciuti insieme a Facebook e Instagram che spesso e volentieri si rendono sempre più protagonisti di gesti significativi, voci di slogan d’altruismo e fratellanza.

Ognuno, nel proprio piccolo, può rendersi artefice di grandi opere e, sfruttando la potenza dei social, può far filtrare messaggi di speranza che annientino cattiverie e ingiurie che proprio sulle piattaforme, troppo spesso, riescono ad avere la meglio.

Un piccolo gesto, dalla grande valenza, lo ha compiuto anche Christian Musella, “il primo influencer in Italia”.

Christian Musella: l’iniziativa del giovanissimo influencer

Più di 440mila follower all’attivo e tanta voglia di mettersi in gioco: lui è Christian Musella, un giovanissimo influencer italiano classe ’98, nato a Scampia, Napoli. A renderlo diverso dai tantissimi giovani che come lui proprio sui social hanno trovato la fama, la precoce età a cui ha iniziato a muovere i primi passi su Instagram quando ancora i numeri non giravano a così tanti zeri, nel 2013.

Recentemente, al di là degli scatti canonici, Christian si è mostrato sui social in una veste particolare facendosi portatore di un messaggio che si auspica tanti giovani come lui possano sposare e replicare nella loro quotidianità.

Cibo, acqua e coperte ai senzatetto: “Hanno bisogno di piccoli gesti

Un giorno ho comprato panini e bottiglie d’acqua per rendere felici le persone che, purtroppo, o per scelta di vita o per altri motivi, vengono lasciati soli, senza parenti, senza conoscenti e senza amici“, è quanto scrive Musella sui social allegando uno scatto che lo immortala mentre porge cibo ad uno dei tanti senzatetto incontrati lungo la strada.

Christian Musella dona da mangiare a un senzatetto
Il post Instagram del giovane Christian Musella. Fonte: Instagram

Hanno bisogno di piccoli gesti, piccole cose, hanno bisogno di parlare con qualcuno e non di essere evitati come facciamo sempre“, scrive sempre Musella riflettendo sulla condizioni che accomuna tanti clochard e che in questi freddi mesi invernali sentono ancor più acuirsi i bisogni di ogni uomo.

“[..] le abbiamo lì ‘a terra’, con il freddo che li assale, impassibili, mentre la gente gli passa davanti [..] Dobbiamo cogliere quello che hanno da dire e tenerlo segreto perché in fondo, in ognuno di noi, c’è quella piccola parte chiamata ‘senzatetto’ che vorrebbe scappare da tutto e da tutti solo per sentirsi libero“. Un gesto che Christian, e non solo lui, si augura possa essere preso come esempio da tanti altri giovani come lui nel nome di una semplicità che ancora oggi può fare la differenza sfruttando, nel migliore dei modi possibile, l’immane potenza dei social.

Approfondisci

Cucire mascherine da donare: storia di una gara solidale che ha coinvolto un intero paese

Coronavirus: giovani imprenditori regalano panini ai medici di Torino

La solidarietà dei ristoranti di Bon Jovi: paghi se te lo puoi permettere