Maria De Filippi

Maria De Filippi, storico volto Mediaset, sarebbe dovuta approdare in Rai a breve per un programma di una sola serata. Qualcosa, però, ha rovinato i piani della conduttrice e della rete televisiva.

Uno show speciale

Per il 25 novembre, giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, era infatti programmato in prima serata uno show apposito per affrontare l’argomento. Al timone ci sarebbe dovuta essere la De Filippi affiancata da due amiche di una vita: Sabrina Ferilli e Fiorella Mannoia. Il titolo sarebbe dovuto essere Siamo così, in riferimento al brano “Quello che le donne non dicono” di Enrico Ruggeri e Luigi Schiavone, portato proprio dalla Mannoia a Sanremo nel 1987.

Diventato poi indimenticabile e notissimo in tutto il Paese.

La scelta delle presentatrici

Proprio la natura difficile dell’argomento aveva portato il direttore di Rai 1 Stefano Coletta ad optare per loro tre come conduttrici. Scelta ricaduta su di loro visto l’affiatamento di Sabrina Ferilli e Maria De Filippi. Già l’una a fianco dell’altra a Tu si que vales e precedentemente ad Amici. Eppure Coletta, aveva insistito ed immensamente apprezzato la disponibilità sia della conduttrice che dell’azienda concorrente.


Il direttore, a luglio, aveva infatti presentato il programma alla stampa. Lì aveva spiegato come avere tre amiche anche nella vita reale sul palco avrebbe infatti dato un tocco di leggerezza. Ma anche accortezza ad una giornata di talmente grande interesse e culturalmente importante.

Cambio di rotta

Purtroppo però, a quanto pare, il programma sembra esser saltato. Lo dichiara Tv Blog che attribuisce la decisione all’emergenza Coronavirus, entrata di nuovo nella sua fase acuta con la seconda ondata che ha fatto tornare alcune regioni italiane nel pieno del lockdown.

La pandemia starebbe infatti bloccando l’organizzazione dello show fino a renderlo dunque al momento non realizzabile.
La Rai però non si sarebbe scoraggiata e sembrerebbe ancora intenzionata a promuovere questa giornata anche se in maniera diversa. Non sarebbe più un programma della durata dell’intera serata, ma di qualcosa più in piccolo e breve.

Approfondisci

Domenica In, Mara Venier accoglie Maria De Filippi: l’intervista all’amica di sempre

AresGate, tra verità e smentite: ora parla Maria De Filippi