volante dei carabinieri

La notizia arriva da Palermo e vede al centro di questa drammatica vicenda una donna, una mamma di 38 anni che avrebbe quest’oggi cercato di uccidere una delle due figlie che si trovavano a casa con lei. Prontamente soccorsa e ricoverata in ospedale, le condizioni di salute della piccola di appena 8 anni non sarebbero gravi.

Palermo: accoltella la figlia di 8 anni

È una notizia drammatica quella che arriva dal quartiere Villa Tasca di Palermo, in Sicilia, e i fatti sarebbero accaduti questa mattina. Una dinamica tutta da chiarire quella soggiacente al tentato omicidio di cui si sarebbe resa protagonista una mamma di 38 anni.

La donna, separata dal marito, si trovava in casa da sola insieme alle due figlie rispettivamente di 8 e 6 anni. Non è chiaro cosa sia accaduto e quali siano stati i motivi a spingere la donna ad afferrare un coltello da cucina e avventarsi su una delle sue piccole figlie, quella di 8 anni.

Il tentato omicidio davanti agli occhi della figlia di 6 anni

Secondo quanto finora ricostruito dagli inquirenti attivi sul caso, la donna avrebbe aggredito la piccola con il coltello nel tentativo, non riuscito, di ucciderla.

In preda al panico, cercando di difendersi dalla madre, la piccola sarebbe riuscita a ripararsi dal colpo con le braccia procurandosi così, solo e fortunatamente, alcune gravi ferite al collo e al viso. A permettere l’intervento dei soccorsi e l’avvento dei carabinieri in loco sarebbe stata l’allarmante chiamata giunta dai vicini di casa della donna che avrebbero sentito le disperate urla dell’altra figlia, quella di 6 anni, che avrebbe assistito a tutto.

Bimba ricoverata in ospedale: le sue condizioni

Soccorsa, la bimba di 8 anni è stata immediatamente trasferita in ospedale e secondo quanto proferito dai medici le sue condizioni di salute non sarebbero gravi.

Per quanto riguarda la donna, al momento le informazioni sono poche: sotto severo interrogatorio nella caserma dei Carabinieri, la donna avrebbe confessato agli agenti la volontà di suicidarsi.