ines mentre canta in ospedale

Non ce l’ha fatta Ines Frassinetti, 14 anni, di Ascoli Piceno, in attesa di un trapianto di cuore e polmoni. La giovanissima era affetta da una grave malformazione degli organi interni e ha passato gran parte della sua vita in ospedale. Proprio lì ha composto la canzone dedicata a chi, come lei, è in attesa del trapianto, che ha commosso centinaia di migliaia di persone.

Ines, morta in attesa del trapianto

Ines era affetta dalla sindrome di Vacterl, una malattia rara che comporta diverse malformazioni congenite. La 14enne era infatti in attesa del trapianto di cuore e polmoni all’ospedale pediatrico Bambino Gesù di Roma, che però non è arrivato in tempo.

È morta il 29 ottobre scorso.

Durante la sua giovane vita, Ines ha dovuto sottoporsi a decine di interventi chirurgici, sempre affrontati con grande tenacia. Il suo amore per la vita l’ha cristallizzato nella canzone pubblicata dalla madre, Juliette Romeo, che ha avuto 225mila visualizzazioni in pochissimo tempo. Insieme a lei due infermieri che l’hanno accompagnata nel canto: “Per tutte le persone che aspettano un ‘DONO’ speciale, come la mia Ines“, scrive la madre.

Muore di coronavirus mentre aspetta un trapianto: il mistero sulla morte di Gaia

La grande lotta di Ines

Juliette Romeo ha raccontato di come la figlia abbia affrontato la malattia, sempre lottando con un sorriso. La donna ha pubblicato diverse poesie scritte da Ines sulla sua pagina Facebook, insieme a foto che la ritraggono sempre sorridente.

La sua voglia di vivere era immensa, non si fermava mai. Durante i tanti ricoveri faceva ciò che doveva col sorriso“, ricorda, “Dicevano, entrando nella sua stanza, che c’era sempre il sole.

Da gennaio 2020 era nella struttura del Gianicolo a Roma e poi non so se è stato il Covid, ci hanno detto che i trapianti erano diminuiti per questo problema. Vorrei che la sua storia si trasformasse in speranza e in una lezione. Per ricordare che nonostante tutto la vita è bella“.

Approfondisci:

Firenze, trapianto a bimba con leucemia e positiva al Covid: la soddisfazione dell’equipe medica

Catania, eseguito un trapianto d’utero: è il primo caso in Italia