pier paolo dionisi

Il prossimo 31 gennaio saranno trascorsi esattamente 2 anni da quel giorno in cui Pier Paolo Dionisi è andato via di casa, una partenza frutto di un lungo ripensamento su sé stesso. Padre di due bambine, la sua partenza era stata giustificata dalla disperata volontà dell’uomo di trovare lavoro. Un’offerta, fattagli da un amico di cui si sa solamente il nome, Gigi, e che l’ha portato in Belgio. Qualche notizia fino a luglio dello stesso anno e poi più nulla: i familiari rinnovano l’appello a Chi l’ha Visto?.

Pier Paolo Dionisi: il viaggio in Belgio per lavoro

Non aveva dato molte indicazioni alla sua famiglia a cui aveva parlato solamente di un amico, Gigi, di origini siciliane che viveva in Belgio, a Bruxelles, proprio dove si sarebbe diretto lui in cerca di un lavoro alla luce delle scarse possibilità che aveva riscontrato qua in Italia.

Un salto nel vuoto per un papà di due bambini che con molti sogni e progetti era partito dall’oggi al domani in cerca di fortuna. Atterrato in Belgio lo scorso 31 gennaio 2019, da quel giorno, nessuno l’ha mai più visto.

Nessuna notizia da luglio 2019: l’appello della famiglia

Continuano i contatti con la compagna e la famiglia sino al luglio 2019: chiamate, messaggi che arrivavano dal numero italiano sebbene avesse detto di aver creato una sim con un numero belga della quale però non aveva dato il numero a nessuno. Dal 9 luglio del 2019 però, più nulla: terminano tutti i contatti, nessuna chiamata, più alcun messaggio, scomparso nel nulla. Non se lo spiega il padre, la famiglia, la compagna che alle due bimbe non ha detto nulla se non che il padre è via per lavoro.

La verità però è che di quel padre non v’è alcuna traccia da oltre un anno e nei familiari balena il presentimento che a Pierpaolo possa essere accaduto qualcosa. Un’apprensione che si percepisce nelle parole rilasciate della compagna intervistata da Chi l’Ha Visto?, programma a cui ha rinnovato l’appello rivolto a chiunque possa avere informazioni sul compagno.