Lifestyle

Avere figlie femmine è un desiderio delle mamme? L’opinione della psicologa

Vi è mai capitato di immaginare di avere un figlio e pensare già a come sarebbe? Alcune ragioni psicologiche potrebbero aiutarvi a comprendere questo desiderio.
mamma figlia felici

Appartiene a un’altra epoca il detto “auguri e figli maschi”, soprattutto in un momento storico in cui il concetto di genere è superato o inesistente. Tuttavia non è un tabù che alcune madri sentano più forte il desiderio di avere figlie di sesso femminile.

Perché alcune donne desiderano le figlie femmine

Lo spiega un vecchio articolo di Vanity fair, che parte dalle dichiarazioni di celebrità come la principessa di Inghilterra Kate Middleton, la quale un anno dopo la nascita di Charlotte aveva dichiarato “È davvero speciale avere una figlia femmina”, aggiungendo di sentirsi fortunata per il fatto che George avesse una sorellina.

Ma c’è davvero un desiderio inconscio nel pensare al sesso del nascituro?

Secondo l’indagine di Vanity Fair, che ha interpellato la psicologa e conselour relazionale Maria Pia di Stasio, alcune madri preferiscono figlie femmine perché questo dona loro la “possibilità di rivedersi e rispecchiarsi in un’immagine emozionalmente simile”. La psicologa parla di “intese, un unicum valoriale di sentimenti, percezioni, sensazioni e pensieri” che si trovano tutte nel fatto di essere donna.

Il desiderio di una figlia femmina incide sul figlio maschio?

La risposta è no. O almeno non dovrebbe.

Un ruolo fondamentale nello sviluppo di questo desiderio è giocato dai mass media e in particolare dall’alta frequenza con cui vengono diffuse “immagini di star con figlie mini me”.

Questo ci porta ad aspirare alla replica di coppie famose di madre-figlia, come oggi possono essere Beyoncé e Blue Ivy o Kim Kardashian e North ma anche Chiara Ferragni e Vittoria. Un simile desiderio più o meno consapevole, tuttavia non inficia il rapporto con i figli maschi. Questo rimane di tipo diverso, altrettanto forte e pieno. Si tratta solo di una proiezione, e non di “un bisogno egoistico”, come dice l’esperta.

Un desiderio sano di ritrovare un po’ di se stessi nei propri bambini. Poi però i figli si amano a prescindere da tutto, ben inteso.

Potrebbe interessarti