gessica notaro

Edson Tavares è stato condannato in via definitiva a 15 anni, 5 mesi e 20 giorni di reclusione per l’aggressione con l’acido ai danni di Gessica Notaro, sua ex fidanzata.

L’aggressione: l’acido in faccia

L’aggressione è avvenuta il 10 gennaio 2017. Gessica Notaro aveva appena parcheggiato sotto casa, a Rimini, dove aveva trovato Edson Tavares, capoverdiano di 32 anni, che cogliendola di sorpresa le aveva gettato in faccia dell’acido. La ragazza era dapprima corsa in casa chiedendo aiuto e poi era corsa in ospedale, dove aveva ricevuto immediate cure che erano andate avanti per lunghissimo tempo.

Chi è Gessica Notaro

La ragazza, che ha un passato come modella e come Miss Romagna ed ha fatto diverse comparsate televisive, era in quel periodo addestratrice di delfini al Delfinario di Rimini. Da subito la ragazza aveva mostrato una grande voglia di lottare ed aveva pubblicato continui aggiornamenti sulle sue condizioni. 

Edson Tavares nel frattempo è finito a processo per stalking -nel corso di mesi Tavares aveva minacciato e perseguitato la notato, fino all’episodio dell’acido- e per lesioni, venendo condannato in tutti i gradi di giudizio.

La sentenza di Cassazione

I giudici di Cassazione hanno definito l’aggressione -come riportato da diverse fonti- come “plastica rappresentazione di una meditata, ferma volontà di punire per sempre la vittima, privandola non solo della sua speciale bellezza, ma della sua stessa identità, così da cancellarla agli occhi di chiunque, non potendola “possedere” egli stesso“.

Approfondisci:

Gessica Notaro sull’aggressione: “È stata la mia follia a salvarmi?”

Gessica Notaro mostra le ustioni da acido: “Immagini molto forti, lo so”