udienza d'appello di virginia raggi

La sindaca di Roma Virginia Raggi è stata assolta in appello per l’inchiesta riguardante la nomina di Renato Marra, concludendo così la vicenda giudiziaria che l’ha vista imputata per falso documentale. Raggi festeggia il suo trionfo e si rivolge a quanti le avrebbero voltato le spalle in questi 4 anni di indagini, anche nel suo partito. Dal Movimento 5 Stelle comunque arrivano le congratulazioni e l’appoggio dei vertici.

Inchiesta nomine, Raggi assolta in appello

Virginia Raggi è stata formalmente indagata nel 2017 per la nomina di Renato Marra a capo del dipartimento del turismo di Roma.

Il fratello, Raffaele Marra, è stato capo del personale del Comune e fedelissimo della Raggi, condannato a un anno e 4 mesi per abuso d’ufficio nell’ambito di questa vicenda.

La sindaca di Roma è stata accusata di falso per aver difeso Raffaele Marra, avocando a sé la scelta della nomina del fratello, posizioni poi smentite dalle indagini. Virginia Raggi, assolta in primo grado, è risultata innocente anche in appello, dove la sentenza del giudice ha suscitato un applauso dai colleghi della sindaca presenti in Aula. Rigettata la richiesta della Procura di Roma, che aveva chiesto una condanna a 10 mesi.

Virginia Raggi: “Una mia vittoria”

Dopo la fine del processo, Virginia Raggi ha commentato la sentenza: “Questa è una mia vittoria, del mio staff, delle persone che mi sono state a fianco in questi 4 lunghi anni di solitudine politica ma non umana“. La prima cittadina si toglie qualche sassolino dalla scarpa: “Credo che debbano riflettere in tanti, anche e soprattutto, all’interno del Movimento 5 Stelle. Ora è troppo facile voler provare a salire sul carro del vincitore con parole di circostanza dopo anni di silenzio.

Chi ha la coscienza a posto non si offenda per queste parole ma tanti altri, almeno oggi, abbiano la decenza di tacere“.

Le congratulazioni dei 5 Stelle

In campo pentastellato però non si sono fatte attendere le dichiarazioni di sostegno dopo l’assoluzione. “Oggi Virginia Raggi è stata assolta. Ancora una volta. Continua a resistere grande donna, il MoVimento 5 Stelle resiste insieme a te“, ha scritto su Facebook il ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Il post su Facebook di Luigi Di Maio
Il post su Facebook di Luigi Di Maio

Anche il capo politico del Movimento Vito Crimi ha fatto le congratulazioni alla Raggi: “Virginia Raggi ancora assolta.

È l’ennesima conferma della sua correttezza, del suo rispetto verso i cittadini. Non è passato un giorno senza attacchi, insulti, fango, fake news. Ma ha sempre risposto con i fatti, e un costante impegno per rendere Roma una città migliore. Forza Virginia, avanti tutta“.

Infine, Alessandro Di Battista, sempre più in rotta con i vertici del Movimento 5 Stelle ha detto la sua. “Virginia è stata assolta. Ancora una volta assolta. Adesso iniziate a rispettarla. Per 4 anni è stata diffamata, dileggiata, calunniata…“, ha scritto su Facebook, “Sono fiero di esserti amico, di averti difeso, di averti come sindaca e non vedo l’ora di sostenerti, ancora una volta, come candidata al Campidoglio!

“.

Il post di Alessandro Di Battista
Il post di Alessandro Di Battista

Approfondisci:

Processo Asl Benevento, assolta l’ex Ministra Nunzia De Girolamo: la reazione

Scorta e auto blu alla compagna di Conte, Olivia Paladino: la procura apre un’indagine

Giulio Regeni, la rabbia di Roberto Fico: “Chiudere le relazioni diplomatiche con l’Egitto”