lin qi yozoo

Il magnate Lin Qi aveva 39 anni e un patrimonio da quasi 7 miliardi grazie alla sua fortunata azienda di videogiochi, ma nel giorno di Natale la sua vita si è spenta improvvisamente. Dietro la sua morte si celano misteri, intrighi e sotterfugi, sui quali indaga la polizia. Il miliardario sarebbe infatti stato avvelenato, e il principale sospettato del presunto omicidio è un suo collega, già arrestato a Shanghai.

Il principale sospettato è un collega

Lin Qi era il fondatore e il presidente della compagnia Yoozoo, nata nel 2009 e specializzata in videogiochi venduti in tutto il mondo.

Il più famoso è quello per smartphone basato sulla celebre serie tv Il Trono di Spade: “Game of Thrones: Winter is Coming”.

Il magnate Lin Qi sarebbe deceduto in seguito ad un avvelenamento. La polizia ha già individuato un sospettato, un collega della vittima, che al momento si trova detenuto a Shanghai. Di lui, riporta la Cnn, si conoscono solo l’età -sarebbe un coetaneo del presidente ucciso- e il cognome: Xu. La polizia ha inoltre specificato che teneva d’occhio il signor Xu già dal 17 dicembre, giorno del presunto avvelenamento.

Lin Qi, miliardario avvelenato

Due giorni prima della morte, Yozoo aveva comunicato che il presidente Lin Qi si trovava in ospedale, ma in condizioni stabili e non preoccupanti. Purtroppo nel giro di 48 ore la situazione è precipitata fino al decesso del magnate miliardario. L’azienda ha dato il triste annuncio il 26 dicembre con un comunicato ufficiale: “I direttori, i supervisori, i manager e tutti gli impiegati della compagnia esprimono le loro condoglianze per la scomparsa di Mr. Lin Qi”. Un duro colpo per Yozoo, una delle aziende più importanti al mondo nel campo dei videogiochi per smartphone.

Lin Qi era uno dei presidenti più stimati, ma anche fra i più ricchi. Il suo patrimonio, scrive la Cnn, ammontava a 6.8 miliardi di yuan (circa 850 milioni di euro). Ancora non si sa però se l’immensa fortuna del 39enne rappresenti anche il movente dietro la morte inaspettata.

L’accordo con Netflix

Lin Qi aveva anche un altro sogno nel cassetto, e aveva già mosso i primi importanti passi per realizzarlo. Grande appassionato della trilogia di romanzi science-fiction Il problema dei tre corpi dello scrittore cinese Liu Cixin, il magnate aveva acquistato i diritti per trasformarla in una serie tv.

Yozoo aveva quindi firmato un accordo con Netflix per l’adattamento dei tre libri in formato show televisivo, prodotto da David Benioff e D.B. Weiss, sceneggiatori de Il Trono di Spade. Secondo quanto riportato dal magazine cinese Caixin, il sospettato Xu sarebbe uno dei dipendenti a lavoro proprio sulla suddetta serie.

Approfondisci:

Il mercato dei videogame e l’effetto quarantena: i dati della crescita e il fondo da 4 mln

Orrore a New York, giovane imprenditore milionario smembrato e decapitato