ragazzina fa video su tik tok

Il Garante della Privacy ha emesso un provvedimento nei confronti del social Tik Tok a seguito della tragica morte di Antonella, la bimba di 10 anni morta per soffocamento a seguito di una sfida lanciata proprio sul social. Non è la prima volta che il Garante della Privacy interviene contro Tik Tok.

I genitori della piccola hanno dato l’ok alla donazione degli organi, una scelta, hanno spiegato, presa per onorare la memoria della figlia.

Il garante della Privacy blocca Tik Tok

Con il nuovo provvedimento, il Garante della Privacy ha disposto la limitazione provvisoria al trattamento di dati personali sui quali non è possibile risalire all’età e dureranno il tempo necessario a dovuti controlli sui requisiti anagrafici.

La decisione è stata presa al fine di tutelare i minori iscritti al social, in balia di challenge pericolose come quella che avrebbe portato alla morte la piccola Antonella.

Il blocco al momento durerà fino al 15 febbraio, ma non è detto che potrebbe cambiare. Il provvedimento è stato portato all’attenzione del corrispettivo irlandese in quanto la nuova sede dell’azienda è in Irlanda. Non è la prima volta che una tale azione si verifica, la prima volta lo scorso dicembre, quando il Garante aveva evidenziato la scarsa tutela del social nei confronti dei minori sotto i 13 anni, la poca trasparenza e chiarezza nelle informazioni date agli utenti.

Donati gli organi della piccola Antonella

Nella giornata di venerdì, i genitori della piccola Antonella hanno reso noto di aver dato il consenso alla donazione degli organi della figlia. Una scelta, si legge su Blog Sicilia, per onorare la memoria della figlia: “Abbiamo scelto di dire si alla donazione perché nostra figlia avrebbe detto si fatelo. Era una bambina generosa, è visto che non potevamo averla più con noi abbiamo ritenuto giusto aiutare altri bambini”.

La famiglia ha donato fegato, reni, pancreas, che sono già arrivati presso l’ospedale Gaslini di Genova e l’ospedale Bambin Gesù a Roma.

Approfondisci:

Bimba di 10 anni si lega una cintura al collo per una sfida: dichiarata morta