Tech

Smart Home: la rivoluzione della casa è realtà, facciamo chiarezza

Il concetto di casa ha subito nel corso degli anni una vera e propria evoluzione. Mentre fino a qualche anno fa si restava ancorati al concetto di casa tradizionale, inteso come ambiente familiare di tipo “classico”, che ha uno spazio molto importante anche nell’immaginario collettivo, adesso questa concezione si è modificata con l’arrivo delle nuove […]
casa

Il concetto di casa ha subito nel corso degli anni una vera e propria evoluzione. Mentre fino a qualche anno fa si restava ancorati al concetto di casa tradizionale, inteso come ambiente familiare di tipo “classico”, che ha uno spazio molto importante anche nell’immaginario collettivo, adesso questa concezione si è modificata con l’arrivo delle nuove tecnologie e con le connessioni ad internet che danno la possibilità di sviluppare una casa smart. Si è fatto quindi strada un nuovo modo di pensare la casa, intesa come abitazione fatta di strumenti intelligenti e connessi, come quelli che trovi descritti su https://www.domoticafull.it/.

La tecnologia ha veramente cambiato il nostro modo di intendere la casa, con elettrodomestici intelligenti e assistenti vocali, che danno la possibilità di gestire tutto in maniera più comoda, risparmiando tempo.

L’evoluzione del concetto di casa

Si parla oggi di Internet of Things, intendendo con questa espressione tutto l’insieme di quei prodotti che riescono a mettere a punto un’abitazione connessa ed intelligente.

Gli obiettivi da raggiungere da questo punto di vista sono molti, perché la domotica presenta anche particolari vantaggi.

Essa infatti è in grado di riuscire a mettere a punto esigenze di comfort, di sicurezza e di risparmio energetico. Per esempio si possono gestire tutti i dispositivi della casa attraverso applicazioni per i dispositivi mobili e quindi si può intervenire anche da remoto su luci, tapparelle e termostati.

Si può intervenire anche su alcuni elettrodomestici, tutto attraverso lo smartphone o il tablet. Poi, se si è anche in casa, si può ricorrere a dei sistemi integrati che funzionano tramite gli assistenti vocali.

Dei singoli dispositivi è possibile monitorare attentamente il consumo e si possono programmare e organizzare le varie attività in casa in maniera coordinata.

Gli ultimi dati che sono stati il frutto di ricerche accurate sulla smart home mettono in evidenza come il settore della domotica anche nel nostro Paese sia il protagonista di un successo molto importante.

Questo trend si riscontra soprattutto nel fatto che gli italiani si interessano alle possibilità offerte dalla casa intelligente, quando hanno bisogno di ricorrere alle ristrutturazioni o alle nuove costruzioni.

Potremmo dire che si sono gettate le basi, perché anche nel futuro la smart home raggiunga dei valori molto elevati.

Quali sono le caratteristiche della smart home

A volte sentiamo parlare anche di building automation. Si tratta di sistemi in cui si integrano in maniera univoca funzioni come illuminazione, riscaldamento e sicurezza. Spesso questi sistemi integrati vengono realizzati in interi condomini o in palazzi.

Chi l’ha detto che la domotica possa essere soltanto un tipo di tecnologia riservata a pochi? Già a partire dagli anni ’70 si è cominciato a parlare di domotica e di smart home.

Naturalmente nei primi anni si trattava di qualcosa di veramente limitato a pochissimi. È vero che c’erano degli alti costi di progettazione e di installazione.

Adesso invece la situazione è cambiata, perché si può parlare di una rivoluzione in quanto queste opportunità sono estese ai più. Naturalmente si parla del rispetto di alcuni standard riconosciuti, come la gestione multipla delle singole parti che fanno parte del sistema, l’alta integrabilità, con la messa a punto di prodotti che caratterizzano l’impianto per la sua completezza.

Inoltre non dobbiamo dimenticare quello che appare come un vero e proprio aspetto innovativo, molto comodo per gli utenti che utilizzano il sistema domotico.

Ci stiamo riferendo alla gestione totale da remoto, una funzione sempre più adattata e adattabile agli stili di vita contemporanei, in cui si ha poco tempo da dedicare alle faccende domestiche e in cui i ritmi di lavoro devono essere conciliati con la gestione di tutto ciò che rientra nell’ambito dell’abitazione.

Potrebbe interessarti