un minatore dentro una miniera

Due settimane passate sottoterra, al buio e con poco ossigeno a disposizione, questo l’incubo vissuto da un gruppo di minatori cinesi nello Hushan, provincia di Shandogn. Le delicate operazioni sono iniziate nella prima mattina di domenica 24.

Minatori intrappolati da due settimane

Un vero e proprio incubo quello vissuto per 14 giorni da 22 uomini impiegati in una miniera d’oro. Il 10 gennaio scorso l’esplosione che ha intrappolato il gruppo e da allora l’elaborazione di un piano per portarli in salvo. Le operazioni sono durate diverse ore e undici persone sono state tratte in salvo, dei restanti si conta un deceduto a causa di una ferita riportata alla gamba e dieci persone di cui non si hanno più notizie.

Le immagini dell'operazione di soccorso dei minatori intrappolati in Cina

Gli uomini tratti in salvo sono stati tirati su con gli occhi bendati per proteggerli dalla luce e portata in ospedale. Le operazioni sono ancora in corso, come le indagini sull’incidente, che hanno portato all’arresto dei gestori delle miniere accusati di aver ritardato i soccorsi non denunciando immediatamente l’accaduto. Al momento le cause dell’esplosione sono ancora ignote.

Come sono sopravvissuti tutto questo tempo?

Come riportato da BBC, per circa una settimana non sono arrivati segnali di vita (i minatori erano intrappolati a circa 600 metri sotto terra) poi, il 17 gennaio scorso, qualcuno tra i minatori è riuscito ad afferrare una delle corde fatte calare dai soccorritori, così è stato instaurato un canale di comunicazione e di rifornimento di sostanze nutrienti grazie alla creazione di un passaggio.

Il primo minatore intrappolato tratto in salvo

A rendere difficili le operazioni di soccorso, oltre al blocco della via d’accesso, è la dislocazione degli uomini, l’ipotesi era che si trovassero tutti a circa 600 metri sotto terra ma, il primo estratto si trovava ad uno strato superiore di 100 metri, poco più in basso gli altri dieci.

Ora è corsa contro il tempo per trovare gli altri, ma le speranze sono deboli.

Minatori estratti vivi dopo due settimane

Nei video pubblicati dall’emittente cinese CCTV, si vede il primo minatore tratto in salvo con una benda sugli occhi, debole e che fa fatica a reggersi in piedi; infatti è sorretto da due soccorritori.

Guarda il video: