Oreanna Myers

L’8 Dicembre 2020 nei pressi di Williamsburg, West Virginia, si è consumato un dramma che ha scioccato l’America: Oreanna Myers, 25 anni, ha ucciso i 5 figli fra 1 e 7 anni, ha dato fuoco alla casa per inscenare un incendio e si è tolta la vita. Un gesto estremo, sintomo di una profonda depressione che stava divorando la giovane madre, dichiaratasi vittima dei suoi “demoni”.

Oggi, arrivano nuovi aggiornamenti che portano nuovi elementi al quadro omicida: pare infatti che, attraverso i social, la Myers avesse palesato spesso che partecipava a rituali di stregoneria e spiritualismo, e si sta cercando di comprendere se ciò abbia influenzato, o avuto un ruolo, nel dramma dell’assassinio dei suoi figli e nel suo suicidio.

I post sulla stregoneria

Dal suo profilo Instagram Glowing Goddes (“Dea splendente”) emergono alcuni dettagli che portano a pensare che la donna avesse un profondo interesse per le materie spirituali. Sul suo profilo appaiono foto di barattoli di insetti morti, e anche un invito ad una manifestazione per l’11 novembre per il “giorno più potente del secolo”, nel cui volantino si legge: “Nella geometria sacra il numero 11 rappresenta 2 colonne, un portale che apre all’inspirazione divina e alla materializzazione fisica”.

Ora gli inquirenti stanno cercando di capire se c’è un’implicazione esoterica nell’omicidio-suicidio.

La lite col marito

Pochi giorni prima del tragico evento, i due coniugi avevano avuto uno scontro. Brian Bumgarner, compagno di vita della donna, per due settimane era rimasto a dormire dal padre per riuscire ad andare al lavoro, poiché la macchina familiare era in riparazione. La donna, in estrema difficoltà, aveva questo messaggio al marito: Se scegli il denaro invece della mia depressione dimostri che non valgo niente”.

La tragedia

I vigili del fuoco, arrivati sul posto, hanno trovato la casa completamente in fiamme.

Lo sceriffo della contea di Greenbrier, Bruce Sloan, inizialmente, aveva pensato a un incendio accidentale, finito in tragedia. I bambini, però, sono stati ritrovati all’interno dell’abitazione, feriti da un colpo di arma da fuoco alla testa, e la signora Myers all’esterno, con l’arma da fuoco al proprio fianco.

Il bigliettino

La donna ha anche lasciato un biglietto, che è stato poi ritrovato dai vigili del fuoco. “Mi dispiace di averti deluso, mi dispiace di aver deluso i nostri bei ragazzi”, le parole lasciate al marito.

Infine si scusa per il “crimine malvagio” che ha compiuto, e per non aver saputo sconfiggere i suoi “demoni”. 

Le telecamere

Le telecamere dello scuolabus di 2 dei suoi figli hanno ripreso la signora Myers proprio nel giorno della tragedia. I bambini chiedono alla mamma che cosa ha sulla fronte, che è sporca di sangue, e lei risponde che si è disegnata una linea. Un’ora dopo la chiamata ai vigili del fuoco: il dramma si era già consumato.

Approfondisci:

Il caso: uccide 5 figli, inscena un incendio e si suicida