ambulanza

Ricoverata per un malore la madre del bimbo di 2 anni morto per lesioni a Castel Volturno, in provincia di Caserta. La donna non avrebbe retto al dolore e avrebbe avuto un crollo emotivo nelle scorse ore. In carcere, accusato dell’omicidio del piccolo, il compagno, un 26enne ghanese.

Ricoverata la madre del bimbo di 2 anni morto per lesioni

Il figlio di 2 anni è morto pochi giorni fa per quelle che, per chi indaga, sarebbero lesioni riconducibili a un pestaggio subito tra le mura domestiche, e lei, una 29enne di nazionalità liberiana residente a Castel Volturno, non avrebbe retto al dramma e sarebbe stata ricoverata in seguito a un crollo emotivo.

Lo riporta Caserta News, secondo cui la madre del piccolo sarebbe stata trasferita nel reparto di psichiatria del presidio ospedaliero San Rocco di Sessa Aurunca. Un’altra pagina di dolore dopo la tragedia consumatasi all’interno dell’abitazione in cui la donna viveva da tempo.

Fermato il compagno della madre

La corsa disperata in ospedale con il figlio tra le braccia, ormai privo di sensi, poi il terribile epilogo e lo strazio: nessuna speranza di salvare il piccolo, per cui all’arrivo presso la clinica Pineta Grande di Castel Volturno i medici non avrebbero potuto fare altro che constatare il decesso.

Troppo gravi, secondo il quadro finora emerso, le lesioni riportate dal minore e riconducibili all’esito di una feroce aggressione. Per quella morte su cui indagano i carabinieri, nelle ore successive al decesso è stato fermato il compagno della mamma, un uomo di origine ghanese che sarebbe ora accusato di omicidio. Il 26enne è stato fermato su ordine della Procura di Santa Maria Capua Vetere, mentre il lavoro degli inquirenti prosegue senza sosta alla ricostruzione dell’intero quadro in cui sarebbe maturato il delitto.

Stando alle prime informazioni trapelate sulla vicenda, la madre avrebbe affidato il bambino al compagno e sarebbe uscita di casa per recarsi al lavoro, e avrebbe scoperto il dramma al suo rientro.

Tornata nell’abitazione, riporta la stampa locale, avrebbe trovato il figlio con il volto tumefatto e segni vistosi sul corpo, per questo si sarebbe precipitata al Pronto soccorso. Ma ogni tentativo di strappare il piccolo alla morte è stato vano.