giancarlo aurora tropea (1)

Il revenge porn è sbarcato in televisione, ed ora potrebbe portare conseguenze gravi a chi gli ha dato accesso.

Il caso dei presunti fulmini intimi posseduti da Giancarlo Cellucci, uno dei protagonisti di Uomini e Donne, e che avrebbero avuto come protagonista Aurora Tropea, altra figura del programma e sua ex fiamma, è degenerato fino alla (non confermata, per ora) decisione della donna di diffidare sia l’ex che il programma, che ha deciso spontaneamente di dare spazio all’accaduto e di non tagliare determinate scene.

Il caso: i presunti filmini e l’abbandono della trasmissione

Il caso è esploso nella puntata del 3 febbraio scorso: Giancarlo, che con Aurora Tropea ha avuto una breve storia ed ora invece sarebbe ai ferri corti, insinua di avere dei fulmini sul suo cellulare che mostrerebbero la donna in atteggiamenti intimi e che sarebbero la prova del fatto che i due avrebbero avuto rapporti (che lei invece nega).

Nel momento in cui l’uomo tira in ballo i filmini, anziché mettere a tacere la cosa, sia la conduttrice Maria De Filippi che gli opinionisti del programma, Tina Cipollari e Gianni Sperti, alimentano la questione, finché Giancarlo non arriva a mostrare dei video sul suo cellulare a Sperti.

La reazione di Aurora Tropea

L’uomo mostra però solo delle immagini della donna con una canotta addosso, dicendo che quello è “ciò che può mostrare”, mentre la Tropea si dibatte per cercare di rivendicare le sue ragioni e poi, sentendosi umiliata, esce dallo studio. A nulla varranno le parole di Giancarlo Cellucci, che ha dichiarato in puntata di essersi pentito del suo comportamento: la donna avrebbe reagito con ulteriore rabbia, dichiarando: “Mio nonno diceva: peggio la toppa del buco! Vergognoso!!!”.

Presunta diffida al programma da parte di Tropea

Secondo le prime indiscrezioni la diffida di Aurora Tropea avrebbe raggiunto Cellucci ed anche il programma, reo di non averla tutelata e di aver scelto di mandare in onda determinate scene, nonostante la puntata fosse registrata e si potesse decidere di cancellarle.

Duro anche il commento di Selvaggia Lucarelli sulla vicenda, in un post su Facebook: “Il problema è normalizzare una situazione in cui un uomo ricorda a una donna che possiede le prove video di una relazione sessuale, l’incitamento a mostrare il tutto dai bulli al suo fianco, l’imbarazzo della donna che a quel punto deve DISCOLPARSI invitandolo a mostrare quel che ormai lui ha dichiarato di possedere, la conduttrice Ponzio Pilato.

Una scena diseducativa e profondamente sbagliata, tanto più che suppongo il programma sia registrato e quindi si poteva decidere di non mostrare nulla. Mi spiace ma non ci siamo. Questa volta Maria io esco”.

Approfondisci:

Tutto su Uomini e Donne

Il caso dei presunti filmini di Aurora Tropea