valerio massimo manfredi

Sono pochissime le informazioni che arrivano circa le condizioni di salute del famoso scrittore e storico di Modena, Valerio Massimo Manfredi. Secondo quanto lanciato in questi momenti da alcune agenzie stampa, sarebbe in gravi condizioni di salute insieme all’amica, la filologa e latinista Antonella Prenner, trovati entrambi privi di sensi nella casa dello scrittore.

Immediatamente soccorsi, una prima dinamica dell’accaduto farebbe presumere che entrambi abbiano inalato monossido di carbonio.

Valerio Massimo Manfredi ricoverato d’urgenza

A lanciare l’allarme è stata la figlia della coppia, allarmata dopo non essere riuscita a conta.

Ora entrambi, sia lo scritto che la moglie sono stati trasferiti in ospedale a Roma dove sono stati ricoverati in gravi condizioni per quella che sembra essere a tutti gli effetti un’intossicazione di carbonio. Al momento i coniugi si trovano in due ospedali distinti, uno al San Camillo e uno all’Umberto I.

Chi è Valerio Massimo Manfredi

Classe 1943, Valerio Massimo Manfredi è una delle penne più affermate nel panorama letterario italiano. Laureatosi all’Università di Bologna con una specializzazione in topografia del mondo antico conseguita successivamente a Milano, inizia a scrivere giovanissimo dedicandosi soprattutto alla stesura di romanzi storici, libri per i quali è diventato noto al grande pubblico, tradotti in tutto il mondo.

Difficile da annoverare tutte le sue collaborazioni e si ricorda in particolar modo, per estro e approfondita ricerca la trilogia Aléxandros da cui è stata poi ricavato L’ultima legione. Presente nel panorama letterario ma anche televisivo, dal 2016 Valerio Massimo Manfredi è il conduttore di Argo, un viaggio nella storia, programma televisivo in onda su Rai Storia e Rai Cultura: un vero e proprio megazine che mettono in correlazioni, puntata dopo puntata, presente e passato in relazione ad un dato argomento che sia questo il coraggio, l’invenzione, la sfida.

Colpa di una caldaia

L’allarme è scattato nel tardo pomeriggio di giovedì, la figlia dello scrittore, non riuscendo a contattarlo, è andata di persona a controllare che tutto fosse a posto e ha trovato Manfredi e Prenner entrambi svenuti. Immediata la chiamata ai vigili del fuoco che, al loro arrivo, si sono resi conto della gravità della situazione.

In via cautelare sono stati sgomberati tutti gli appartamenti del palazzo e tutte le case, in tutto sei, sono state areate.

Una volta superata questa fase, i vigli del fuoco hanno ispezionato l’intera palazzina per capire l’origine della fuga da monossido, individuata in una caldaia nell’abitazione di fronte a quella dello scrittore.

Come sta Manfredi?

Le condizioni dello scrittore sono gravi, ricoverato presso l’ospedale di Grosseto, dopo un trattamento in camera iperbarica, ora si trova in terapia intensiva. Gravi anche le condizioni di Antonella Prenner, ricoverata presso l’ospedale Umberto I di Roma.

I due erano appena rientrati dopo un giro nei Paesi dei Castelli Prenestini, per girare un video promozionale.

Erano stati a Genazzano e Zagarolo ed erano appena rientrati in casa quando sono stati colti dalle esalazioni.

La moglie e i figli di Manfredi sono trincerati nel silenzio, ancora sotto shock per l’accaduto.

Approfondisci:

Anziani morti intossicati in una casa di riposo: il dolore e la rabbia dei famigliari