carabinieri

La serata di San Valentino è finita drammaticamente per una madre di Villalba, frazione di Guidonia Montecelio, nella città metropolitana di Roma.

La donna era uscita ed aveva affidato il figlio di 5 anni ad una coppia di amici: al suo ritorno avrebbe trovato il piccolo sanguinante e con il volto tumefatto: ai carabinieri la madre avrebbe raccontato che, una volta tornata a casa, avrebbe trovato i due amici in stato di ubriachezza, ed il bambino disperato e ferito. Il piccolo sembra abbia riportato anche una frattura a un arto.

Per ora gli inquirenti stanno vagliando ogni ipotesi possibile, tra cui l’aggressione da parte dei due individui a cui il piccolo era stato lasciato.

Bimbo pieno di lividi, forse anche una frattura

Quando è sceso dall’ambulanza e i medici del policlinico l’hanno visto, hanno chiamato immediatamente i carabinieri. Il piccolo aveva il viso pieno di lividi, sanguinava e forse aveva un arto fratturato.

A dare l’allarme, a quanto pare, sarebbero stati i vicini di casa, che sentivano il pianto disperato del piccolo provenire dall’appartamento.

Bimbo sanguinante, si attendono elementi medici

Sul caso stanno lavorando i carabinieri della compagnia di Tivoli: i due amici della donna sono stati identificati ma non vi sono al momento iscritti al registro delle indagini.

Si attende al contempo che venga rilasciata la cartella clinica del piccolo, per poter ufficializzare il reato di aggressione (per ora non è possibile farlo) e capire chi potrebbe aver agito attivamente con le percosse.

Rimane la certezza del fatto che in quella casa, la sera del 14 febbraio, si è verificato un fatto sconvolgente e che avrà sicuramente delle ripercussioni fisiche e psicologiche sulla vittima di questa situazione.

Approfondisci:

Bimbo disabile picchiato e maltrattato dall’insegnante: violenze fisiche e psicologiche

Bimbo picchiato a morte dal fidanzato della madre: non sapeva usare bene il vasino