pierferdinando casini

Pierferdinando Casini oggi non potrà dare l’appoggio al governo Draghi, perché si trova in ospedale. Qualche giorno fa il senatore aveva raccontato di essere positivo al Covid e al momento si trova ricoverato in ospedale, allo Spallanzani di Roma. Per ora non sono state rese note le condizioni del senatore, né si sa molto di un ipotetico peggioramento della malattia.

Casini positivo al Covid: la notizia della malattia

La notizia era stata data qualche giorno fa a L’Aria che Tira: “Ho scoperto ieri di avere il Covid, purtroppo capita a tanti cittadini ed è capitato pure a me, ma sto bene, ho una tosse fastidiosa ma la voce è solida e la mente è lucida”.

Pare che in famiglia si siano molto preoccupati dopo aver scoperto del tampone positivo del senatore: “Mia madre di 92 anni, appena gliel’ho detto, ha fatto il solito dramma per il suo bambino ma le ho detto che sto benissimo, non ti preoccupare, stai serena”.

L’unico rammarico, qualche giorno fa, era stato proprio quello di non poter votare al Senato: “Mi dispiace solo di non poter votare il governo Draghi”.

Pierferdinando Casini: vita politica e privata del senatore

Pierferdinando Casini, classe 1955, nasce e cresce in odoro di politica: suo padre Tommaso è infatti dirigente locale della Democrazia Cristiana, partito che raccoglierà anche le prime passioni politiche del futuro senatore.

La vita in DC, al fianco prima di Antonio Bisaglia e poi di Arnaldo Forlani, si conclude con l’arrivo di Silvio Berlusconi in politica: Casini fa infatti parte della corrente democristiana che vuole l’alleanza con il Cavaliere, tanto da decidere di uscire dal partito e con Mastella creare il Centro Cristiano democratico. 

Nel 2001 diventa Presidente della Camera dei Deputati, dopo aver rotto i legamenti con tutti gli amici di un tempo, Mastella compreso.

Nel tempo si distaccherà anche dalle politiche berlusconiane fino ad appoggiare Monti nel governo tecnico del 2008. Nel 2013 andrà alla Presidenza della Commissione Esteri del Senato ed appoggerà, senza colpo ferire, prima il governo Letta e poi il governo Renzi e, a seguire, anche il governo Gentiloni.

I matrimoni: Roberta Lubich e Azzurra Caltagirone

Casini è stato sposato due volte: il primo matrimonio è stato con Roberta Lubich ed il secondo con Azzurra Caltagirone, figlia del noto e potente imprenditore. Dal primo matrimonio sono nate le figlie Benedetta e Carolina, mentre dal secondo sono nati Caterina e Francesco.

Approfondisci:

Tutto su Mario Draghi

Mario Draghi: il voto al Senato