Il killer di Ilenia Fabbri sarebbe stato ripreso in un video

Proseguono le indagini per dare un nome ai responsabili della morte di Ilenia Fabbri, la 46enne uccisa il 6 febbraio scorso a Faenza. Per ora, gli inquirenti sono arrivati ad indagare a piede libero l’ex marito, Claudio Nanni, sospettato di omicidio pluriaggravato in concorso. L’ipotesi al vaglio è che l’ex marito abbia ingaggiato qualcuno per ucciderla: questo qualcuno sarebbe stato ripreso in un video di 15 secondi sequestrato e sotto scrupolosa analisi.

Ilenia Fabbri, la ricostruzione dell’omicidio

Dietro alla morte di Ilenia Fabbri, potrebbero nascondersi 2 persone: una sarebbe il marito, contro il quale Ilenia aveva intentato e stava vincendo una causa di lavoro per 100.000 euro; l’altra, sarebbe un misterioso qualcuno che potrebbe essere stato pagato proprio da Claudio Nanni per uccidere la moglie.

Tutto è accaduto la mattina del 6 febbraio: pochi minuti prima delle 6 del mattino l’ex marito di Ilenia passa a prendere la figlia sotto casa, per andare con lei a ritirare un auto nel milanese. Appena partito, in casa si consuma la tragedia: un uomo irrompe e sgozza Ilenia Fabbri, uccidendola.

In casa, però, la donna non è da sola: un’amica della figlia Arianna è rimasta a dormire e sarebbe proprio lei la super testimone ora sotto protezione, colei che ha fornito un primo identikit dell’uomo che si è introdotto in casa di Ilenia.

Lo stesso che, riporta Corriere Romagna, è stato ripreso in un video.

Il killer di Ilenia ripreso in un video

Il quotidiano locale rivela che le immagini di una vicina telecamera di sorveglianza puntata sulla strada sono sotto attenta analisi da parte degli inquirenti. Tanto che il procuratore capo Daniele Barberini ha dichiarato che “Stiamo lavorando su queste immagini e sugli aspetti morfologici” per catturare il killer. L’uomo in questione è stato ripreso in via Testi, vicino alla casa di Ilenia, alle 5.51 del mattino del 6 febbraio: in quei 15 secondi cammina lungo il marciapiede, per poi girare di scatto a sinistra, camminare e quindi tornare indietro.

Un comportamento ritenuto sospetto, soprattutto in virtù dell’orario, della posizione e della descrizione fornita dall’amica della figlia.

Non sarebbe un killer professionista

Dalle prime analisi dell’omicidio, gli inquirenti avrebbero desunto alcune prime informazioni: sarebbe “un killer non professionista, ma comunque pericoloso“, le parole di Barberini riportate dalle fonti locali.

Fondamentale potrebbe essere il dna di alcune gocce di sangue isolato in casa di Ilenia, che ha lottato per la sua vita tanto da aver ferito l’uomo.

Cosa si sa dell’omicidio di Ilenia Fabbri

Mettendo in fila quanto finora emerso, tra le testimonianze e le immagini della video-sorveglianza in strada, prende corpo quindi l’ipotesi formulata dagli inquirenti che indagano sul marito. Nello specifico:

  • Ilenia Fabbri è stata uccisa poco dopo le 6 del mattino
  • Il marito e la figlia Arianna partono poco dopo le 5.57
  • Un uomo alto e piazzato è stato ripreso in un video nei pressi della casa alle 5.51
  • Alle 6.06 Arianna richiama l’amica, sente dei rumori in casa e riesce a vedere in parte l’intruso
  • La corporatura dell’uomo nel video combacerebbe quella descritta dall’amica di Arianna
  • Ilenia Fabbri era in causa col marito per 100.000 euro

Per questi motivi, l’ipotesi al vaglio è che Claudio Nanni abbia pagato qualcuno per uccidere Ilenia Fabbri. Gli inquirenti non vogliono sbilanciarsi e hanno dichiarato di non chiudere le porte a nessuna pista, ma il cerchio sembra stringersi attorno all’ex marito.

Approfondisci

Omicidio di Ilenia Fabbri: gli ultimi istanti di vita della 46enne nel racconto di una vicina

Faenza, omicidio Ilenia Fabbri: le minacce dell’ex e il racconto di un’amica