Barbara d'Urso e Mauro Bellugi in tv

Il mondo dello sport e dello spettacolo si sono stretti intorno alla famiglia di Mauro Bellugi, ex calciatore dell’inter, morto dopo mesi ricoverato a causa del Coronavirus. Negli ultimi mesi la malattia lo aveva messo a dura prova, causandogli una serie di sintomi collaterali che hanno costretto i medici all’amputazione delle gambe. Nonostante ciò Mauro Bellugi non si era lasciato abbattere e aveva continuato a lottare cercando di trasmettere tutto il suo coraggio e la sua voglia di lottare.

Tra i tanti che si sono stretti nell’abbraccio alla famiglia, c’è anche Barbara d’Urso, legatissima alla famiglia Bellugi.

Una delle sue ultime apparizioni in tv era stata proprio in collegamento con i programmi della conduttrice, Domenica Live e Live-Non è la d’Urso.

Morte Bellugi: il ricordo di Barbara d’Urso

Una foto, uno screenshot dell’ultima puntata in cui Mauro Bellugi è apparso in collegamento e i due hanno cantato insieme. Era domenica 17 gennaio; in studio la moglie e la figlia dell’ex calciatore, Loredana e Giada, nel corso dell’ospitata la conduttrice ha ricordato che la loro era un’amicizia ventennale. Oltre alla foto, Barbara d’Urso ha scritto: “Metto questa foto perché qui sorridi ..

nonostante tutto quello che ti stava succedendo.. sorridi e canti con me.. come sempre….la canzone di Modugno… e quanto ridevi e quanto cantavi… !!!!! Sei un esempio Mauro… uomo , padre, marito .. ed amico meraviglioso… per sempre”.

Barbara d'Urso e Mauro Bellugi in collegamento tv

Il calvario di Mauro Bellugi

Nel corso dell’ospitata la moglie di Bellugi ha raccontato il calvario del marito; era il 4 novembre quando Mauro ha cominciato ad avere male alle gambe, un dolore così forte da spingerlo anche ad urlare per il male. Nonostante i dolori, il tampone risultava negativo, alla fine la decisione di andare in una clinica dove anche i medici hanno notato che qualcosa non andasse.

A quel punto Bellugi è stato ricoverato e, dagli esami, è emerso tutto il quadro clinico grave.

Parlando al telefono con la moglie, i medici hanno dato il responso, la situazione era così grave che l’unica opzione era l’amputazione dato che la micro-circolazione era troppo compromessa. Bellugi poi è stato trasportato al Niguarda per tentare un’operazione che gli salvasse le gambe, ma è stato invano.

L’ultima apparizione di Bellugi in tv

Dopo il racconto della moglie, Mauro Bellugi è apparso in collegamento dal Niguarda. “Con l’età mi emoziono, non siamo più quelli di una volta” ha esordito l’ex calciatore e opinionista.

Parlando del momento del momento del consenso, Bellugi commosso ha detto: “Se non c’erano la Giada e la Lory non avrei firmato. (…) La domanda è stata brutta, una meglio non ce l’hai gli ho detto. (…) Io non sono più un ragazzino e mi son detto ma perché non andare avanti e non dimostrare che c’è ancora la vita, la forza … quindi ho detto ci provo. Ti giuro è 60 giorni che sono qui ed è durissima, perché non posso fare niente:(…) però ne vengo fuori”.

Io non pensavo davvero che quando ho scelto di andare avanti ho avuto tuta l’Italia un affetto pazzesco” ha continuato Bellugi, “Devo ringraziare gli italiani tutti, soprattutto la curva nord, la popolazione più vera del popolo interista”.

Bellugi ha voluto mettere in guardia dal virus e dai rischi che contrarre il Covid comporta, ribadendo l’importanza di proteggersi: “C’è gente che scherza qua” ha detto con ammonizione.

Poi scherzando, ha aggiunto: “Barbara mi stai guardando perché non mi riconosci di la verità (…) Io lo so, sei come me, sei una casinista”, la conduttrice era visibilmente commossa, rivangando i momenti passati. “Ti faccio una promessa, la prima volta che esco vengo da te con le protesi nuove”.

I due poi hanno cantato insieme una canzone emblema dei loro 20 anni d’amicizia, nella commozione generale. Oggi l’Italia piange uno dei grandi dello sport ma anche della vita, che fino all’ultimo ha lottato non solo per sé ma anche per tutti coloro che vivevano nella sua condizione, cercando di infondere loro lo stesso coraggio con il quale ha scelto di affrontare questa sfida.

Approfondisci:

TUTTO SU BARBARA D’URSO