volante dei carabinieri

Drammatiche le notizie che arrivano dalla provincia di Trento e più precisamente da Cortesano, un paesino distante pochi km: una duplice tragedia quella che si è consumata in una delle campagne locali dove un uomo di 39 anni, Lorenzo Cattoni, avrebbe colpito e ucciso l’ex moglie Debora Saltori, di 42 anni; secondo quanto emerso dalle indagini preliminari e dai primi rilievi, Cattoni si sarebbe avventato sull’ex moglie con un’accetta colpendola ripetutamente alla carotide.

Uccide l’ex moglie colpendola con un’accetta e poi tenta il sucidio

Nessun intervento è valso la vita alla 42enne, trovata già priva di vita; trasferito in ospedale invece il 39enne e ricoverato in condizioni gravissime dopo aver tentato il suicidio.

A lanciare l’allarme per primo è stato uno dei passanti che si trovava in zona, vicino alla campagna dell’imprenditore agricolo, che ha notato il corpo del 39enne a terra agonizzante, in fin di vita. Vicino a lui il corpo invece senza vita di Deborah Saltori, la sua ex moglie 42enne contro la quale si sarebbe scagliato il 39enne, Lorenzo Cattoni. L’imprenditore avrebbe colpito l’ex moglie alla carotide con un’arma che sembrerebbe essere un’accetta: una ferita costata la vita alla donna per la quale i soccorritori non hanno potuto fare nulla dopo averla trovata a terra, morta dissanguata.

Il 39enne si trovava ai domiciliari, in passato un arresto per violenza e maltrattamenti

Cattoni invece, trovato agonizzante dopo aver tentato il suicidio immediatamente dopo aver colpito a morte la ex moglie, è stato intubato e trasferito in gravissime condizioni all’ospedale Santa Chiara di Trento. Alle spalle Cattoni sembra avere un quadro già ben definito: il 39enne si trovava di fatto ai domiciliari dopo essere già stato ammonito da questo di Trento in due diverse occasioni in cui avrebbe perpetrato atti di violenza domestica nei confronto di un’altra donna.

Sempre secondo quanto emerso, ancor prima del più recente ammonimento del questore, Cattoni sarebbe stato arrestato per maltrattamenti e violenza sia fisica che psicologica nei confronti dell’ex compagna, madre di 4 figli di cui 3 avuti da una precedente relazione.

Approfondisci