Diodato a Sanremo

Il Festival di Sanremo è partito subito in quinta in questa prima serata della 71° edizione. Sul palco è in arrivo il primo super ospite di questa sera: Diodato, vincitore dell’edizione della kermesse dell’anno scorso con Fai rumore. Il cantante ne ripropone una struggente interpretazione, introdotto dal messaggio di Amadeus che ne ricorda la vittoria: “Era l’8 febbraio di un anno fa…“.

Gara Nuove Proposte: passano Folcast e Gaudiano

Amadeus ha ufficialmente aperto le danze, dando il via alla prima serata del Festival con un messaggio di speranza attraverso una lettera. Ma il momento introduttivo lascia subito spazio al primo verdetto di questo Festival di Sanremo 2021, che sancisce l’eliminazione di due fra le Nuove Proposte in gara.

Questa sera si sono esibiti, nell’ordine, Gaudiano, Elena Faggi, Avincola e Folcast con i loro brani portati in gara. Fortissima l’emozione per ognuno di loro, trattandosi di un’esibizione su uno dei palchi più prestigiosi d’Italia. Solo due di loro, però, proseguono la corsa verso la vittoria finale: a passare alle semifinali di venerdì sono Folcast e Gaudiano.

Domani sera, invece, si esibiranno le altre 4 Nuove Proposte e, anche in quel caso, solo due di loro voleranno di diritto alle semifinali di venerdì.

Diodato primo ospite: l’esibizione di Fai rumore

Ma è presto il momento di annunciare il primo, super ospite di questa edizione e di questa prima serata. Si tratta di Diodato, vincitore dell’ultima edizione della kermesse con la sua Fai rumore. Ad introdurlo sul palco è Amadeus, che ricorda quanto la sua vittoria sia stato uno degli ultimi momenti di gioia collettiva prima di piombare nella pandemia: “Era l’8 febbraio di un anno fa e stavamo festeggiando il cantante che aveva la 709° edizione del festival: l’ultima immagine felice di un intero Paese che, da lì a pochi giorni, si sarebbe ritrovato in un lock-down“.

Sul palco dell’Ariston fa così il suo ingresso Diodato, che saluta il conduttore e si esibisce sulle note di Fai rumore con un’interpretazione struggente. La sua voce si staglia nel silenzio, perché fare rumore in questo periodo di buio è quanto mai necessario.