Amadeus e Fiorello

In un Ariston vuoto sta andando in scena la 71esima edizione del Festival di Sanremo. Il pubblico non riempie l’Ariston ma sembra aver deciso, almeno in parte, di abbandonare il Festival anche da casa. Già dalla prima serata i dati degli ascolti hanno registrato un netto calo di spettatori rispetto all’anno prima, il primo anno targato Amadeus. I dati della seconda serata del Festival si mostrano in linea con quelli della prima serata.

Gli ascolti della prima serata del Festival

Per la prima parte della prima serata, davanti al televisore c’erano 11.176.000 spettatori, con uno share del 46,4%. Nella seconda parte c’erano 4.212.000 spettatori con uno share del 47,8%.

L’edizione numero 70, quella dello scorso anno, aveva fatto registrare il migliore ascolto dal 2005, con 10.058.000 spettatori e uno share del 52.2%. Dati strabilianti quelli del primo Festival di Amadeus, ma quello che in scena oggi è tutta un’altra kermesse.

Gli ascolti della seconda serata

Veniamo quindi agli ascolti della seconda serata, quella dove si sono esibiti 13 cantanti big. La prima parte della seconda serata è stata seguita da 10.113.000 spettatori con il 41,2% di share. Per la stessa serata, lo scorso anno, i dati erano decisamente diversi: 12.841.000 spettatori e il 52,5% di share.

Nella seconda parte della serata gli spettatori sono stati 3.966.000 con il 45,7% di share. E se la mettiamo di nuovo a paragone con quella del 2020 le differenze sono evidenti: una media di 5.451.000 spettatori con il 56,1% di share.

Il commento di Amadeus

A fare perciò un’analisi di quello che accade è lo stesso direttore artistico del Festival: “Sono molto, molto felice di questo Festival, quello che stiamo facendo a Sanremo è qualcosa di unico e straordinario“, spiega. “Quando dicevo non si può fare senza pubblico passavo per capriccioso, dice una cosa ovvia, è un evento.

Sanremo è il più grande evento italiano, e l’evento lo fa la macchina di Sanremo, giornalisti, cantanti signori in prima fila, personaggi, politici, tutto quello che viene contestato e amato. Se non fosse un evento sarebbe un programma televisivo fatto da un’altra parte“.