benno-confessione-coppia-scomparsa-bolzano

Benno Neumair avrebbe confessato l’omicidio dei suoi genitori, Peter Neumair e Laura Perselli. Per ora la notizia è riportata solo da pochissime fonti e non si hanno ulteriori dettagli su come sarebbe avvenuta la confessione, né su cosa avrebbe nello specifico raccontato il giovane Benno, che si trovava in stato d’arresto, con un provvedimento cautelare di detenzione carceraria, ormai da settimane.

Benno Neumair, la confessione avvenuta durante gli interrogatori

Benno Neumair avrebbe confessato di aver ucciso i suoi genitori e di aver poi occultato i corpi (di cui per ora si è ritrovato solo quello della madre Laura).

Le sue dichiarazioni sarebbero state raccolte dagli inquirenti durante due interrogatori, il cui contenuto è stato appena desecretato dalla procura di bolzano. Fino a questo momento, nonostante un quadro indiziario molto grave a suo carico, si sapeva solo che il ragazzo si era sempre dichiarato innocente e si era mostrato estremamente provato sia nel periodo delle ricerche che dopo la conferma che il cadavere ritrovato era quello della madre.

Benno Neumair, principale sospettato fin dall’inizio

A credere nella probabilità della sua colpevolezza erano stati prima di chiunque altro alcuni membri della famiglia, come la sorella Madé, che avevano fatto un resoconto alle autorità di quello che era il carattere violento ed imprevedibile del ragazzo, delle recenti tensioni con i genitori e del periodo difficile -dovuto anche a una recente disintossicazione- passato da Benno.

A suo carico, a questo punto, graverebbero le accuse di duplice omicidio e occultamento di cadaveri. Naturalmente continuano le ricerche del corpo di Peter Neumair, come spiegato nel comunicato della procura di Bolzano e riportato da diverse fonti: “In attesa delle determinazioni del giudice per le indagini preliminari e dei primi esiti dell’incidente probatorio in corso, si comunica che le ricerche volte al ritrovamento del corpo di Peter Neumair proseguiranno ulteriormente”.