Cronaca

Strada crolla al passaggio di un autobus a Napoli e il mezzo rimane bloccato nella voragine

Napoli, un autobus di linea è rimasto bloccato a causa del cedimento di parte del manto stradale. Il mezzo trasportava pochi passeggeri e nessuno di loro ha subito danni fisici anche grazie al pronto intervento del conducente
camionetta dei vigili del fuoco

Napoli quartiere Vomero, un bus di linea stava percorrendo l’abituale tratta quando la strada ha ceduto sotto il peso del mezzo. La grande voragine che si è aperta al di sotto di una delle ruote del veicolo ne ha bloccato il transito. A bordo del bus erano presenti pochi passeggeri e fortunatamente nessuno di loro è rimasto ferito. L’intervento dell’autista è stato determinante per impedire che l’evento si trasformasse in tragedia.

Una voragine in mezzo al traffico

Un autobus Anm della linea 128 è rimasto bloccato questa mattina in via Aniello Falcone, all’interno del quartiere Vomero di Napoli.

A impedire che la corsa proseguisse è stato il crollo improvviso di una parte del manto stradale, che è ceduto sotto il peso del mezzo. Sotto una delle ruote infatti si è creata una grande voragine e il bus è rimasto incastrato nel buco così formato senza più riuscire a uscirne. Il traffico si è immediatamente arrestato, creando situazioni di forte confusione.

L’autobus era fortunatamente semivuoto, ma appena i pochi passeggeri presenti si sono accorti di quanto successo sono stati travolti da una grande paura.

Per timore che ulteriori porzioni della superficie stradale potessero cedere, sono infatti scappati rapidamente per evitare di sprofondare con il mezzo che li stava trasportando. L’autista ha mostrato immediata prontezza, gestendo con fermezza e professionalità l’accaduto.

Le dichiarazioni dopo il crollo

Il sindacato USB (Unione Sindacale di Base) si è fatto carico di comunicare ufficialmente l’inaspettato episodio. L’incidente sarebbe avvenuto poco prima dell’inizio dello sciopero di 24 ore indetto dall’ente stesso. Per una semplice questione di minuti quindi, l’autobus avrebbe potuto non trovarsi sul luogo e non rimanere quindi coinvolto nel crollo.

Tuttavia il cedimento del manto stradale avrebbe potuto coinvolgere altri mezzi, con esiti potenzialmente più gravi.

“Il manto stradale, rattoppato male, ha ceduto improvvisamente” ha spiegato Marco Sansone, del Coordinamento regionale Campania USB. L’uomo si è poi occupato di sottolineare il fondamentale ruolo del conducente del mezzo: “In modo altamente professionale, ha mantenuto la calma ed ha messo in sicurezza coloro i quali erano a bordo, per poi chiamare i soccorsi”.

“Solo per caso non c’è stato alcun ferito, ha concluso Sansone, come riporta il Messaggero, mettendo ancora una volta in luce l’estrema pericolosità dell’accaduto, evitabile attuando maggiori controlli e interventi di messa in sicurezza delle strade.

Potrebbe interessarti