Cronaca dal Mondo

30enne disabile torturato per giorni e filmato durante la violenza: in arresto 6 persone

Rapito, torturato per giorni: questa la denuncia di un ragazzo di 30 anni affetto da un ritardo mentale. Sei le persone fermate che respingono però le accuse: sarebbe stato il 30enne a pagarli
30enne disabile torturato per giorni e filmato durante la violenza: in arresto 6 persone

È successo a Manacor, località dell’isola di Maiorca, nelle Isole Baleari. La vittima sarebbe un uomo di 30 anni con gravi disabilità che ha denunciato di essere stato rapito con l’inganno la settimana scorsa, tenuto prigioniero per 2 giorni e sottoposto a torture. Fermate 6 persone la cui versione però sembra rivelare un trascorso sospetto sul 30enne: dalle indagini spunta un presunto compenso che l’uomo avrebbe pagato per “subire” la violenza.

Ragazzo disabile torturato e filmato

Secondo quanto messo agli atti dal 30enne, una delle 6 persone che ha indicato essere i suoi aguzzini, lo avrebbe intercettato con un invito a casa propria.

Da quel momento avrebbero avuto inizio le violenze in un climax ripreso e documentato da video che sarebbero stati girati nel mentre. Il 30enne, un ragazzo affetto da un ritardo mentale, come racconta la fonte spagnola Ultima Hora, ha raccontato di essere stato legato, zittito con del nastro adesivo e poi torturato in ogni modo. Secondo quando messo agli atti, all’uomo sarebbero stati tatuati 2 peni sul viso, gli sarebbero state cucite alcune dita dei piedi e gli avrebbero spalmato colla sulla bocca.

Al termine delle torture, il ragazzo sarebbe stato trasportato d’urgenza in ospedale e sottoposto a immediate cure per le ferite inflittegli.

La denuncia del 30enne e l’arresto di 6 persone

Uscito dall’ospedale, il 30enne sarebbe subito andato dalla polizia a denunciare l’aggressione. Il ragazzo al momento verserebbe in delicate condizioni psicologiche, come lo hanno descritto i suoi conoscenti: “È debilitato, non può camminare, piange, trema tutto il tempo e soffre molto“. Gli agenti, dopo brevi indagini, sono risaliti all’identità delle 6 persone accusate di averlo torturato e il loro arresto sarebbe scattato nella giornata di lunedì.

Al momento le 6 persone sono accusati di detenzione illegale, lesioni e umiliazioni. Interrogate, gli accusati avrebbero dichiarato di essere stati a loro volta pagati per infliggere quelle torture proprio dalla vittima.

Potrebbe interessarti