Politica

Enrico Letta si candida alla guida del Partito Democratico, scioglie la riserva: le prime parole di Letta e di Nicola Zingaretti

Sciolta la riserva, Enrico Letta si candida alla guida del Partito Democratico: l'annuncio su Twitter e il commento a caldo di Nicola Zingaretti
enrico letta scioglie la riserva si candida guida del partito democratico

Dopo un periodo di stallo alla luce delle dimissioni improvvise del segretario uscente del Partito Democratico, Nicola Zingaretti, in questi istanti arrivano via Twitter le parole di Enrico Letta che ha sciolto in questi momenti la riserva annunciando la sua candidatura a segretario del Partito Democratico.

Enrico Letta scioglie la riserva e si candida alla guida del PD

Non avrei immaginato che oggi sarei stato qui ad annunciare la mia candidatura alla guida del Partito Democratico – con queste parole via Twitter Enrico Letta ha sciolto quest’oggi, positivamente, la riserva – Quel partito che ho contribuito a fondare e che oggi vive una crisi profonda“.

Sempre Letta, parlando apertamente sui social: “Lo faccio per amore per la politica e passione per i valori democratici“.

Nicola Zingaretti, il primo commento del segretario uscente del PD

A pochi istanti dalla notizia data direttamente da Enrico Letta, che ha sciolto la riserva candidandosi a segretario del PD, arrivano le dichiarazioni rilasciate a SkyTg24 dal segretario uscente, presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti: “Sono contento che Letta abbia sciolto la riserva in positivo e mi sembrano parole molto sagge e giuste, è un primo passo nella direzione giusta – dichiara Zingaretti – messe da parte le polemiche, le liti, è il rilancio del Pd che io continuo a credere sarà fondamentale“.

Parlando del suo rapporto personale con Letta, così Zingaretti: “In questi anni, tutte le volte che ho avuto rapporti con Enrico sono sempre stati di grande e franca e serena amicizia, stimolo e contributo di idee che a me ha fatto molto piacere“.

Chiamato invece a chiarire se, da segretario uscente, Letta possa rappresentare l’antidoto a questa profonda crisi in cui è sprofondato il partito: “Io il mio contributo al PD l’ho dato, nel 2018 era quasi morto e sono felice che una figura come Letta ora possa rilanciare una sfida utile all’Italia e non solo al Partito Democratico, rilanciare l’idea di un’alternativa alle destre che credo siano un pericolo ora per il Paese“.

Potrebbe interessarti