viviana parisi e gioele

Il giallo circonda ancora la morte di Viviana Parisi e del figlio Gioele, scomparsi lo scorso agosto, su cui la Procura di Patti indaga per suicidio. Una versione che non è mai stata ritenuta possibile dal marito della dj torinese, Daniele Mondello, che ha sempre creduto all’ipotesi dell’omicidio. Gli avvocati della famiglia ora lanciano un attacco alla Procura, che avrebbe ostacolato gli esami sui corpi da parte dei consulenti nominati dagli avvocati di Mondello.

Gli avvocati di Daniele Mondello: ostacolati esami

In una nota, Pietro Venuti e Claudio Mondello, legali della famiglia di Viviana Parisi, denunciano le difficoltà riscontrate dai loro periti.

Ai nostri tecnici è stato vietato di analizzare con il laser scanner tridimensionale le superfici del corpo di Viviana Parisi: ci è stato quindi impedito di ricavare, col massimo dettaglio, i dati relativi alle micro e macro lesività del corpo della donna e di individuare pertanto l’origine e le cause delle lacerazioni presenti su tutti i reperti“, scrivono in una nota.

Appare inoltre, illogico che i nostri consulenti non possano visionare fotografie, filmati a colori e dati info investigativi al fine di contribuire all’accertamento delle verità“, continuano i legali, “mentre si anticipano alla stampa conclusioni dell’inchiesta tuttora in corso in assenza delle relazioni tecnico peritali (ancora non depositate) ed in difetto di motivazione.

Alla difesa, pertanto, non sono fornite le basi per qualsivoglia contraddittorio“.

La risposta della Procura agli avvocati

La Procura ha negato però di aver impedito analisi ai legali di Daniele Mondello, dichiarando che “Non ci sono arrivate richieste per questo esame specifico con il laser da parte della difesa del signor Mondello, altrimenti l’avremmo autorizzato come per gli altri esami“.

Il post sul profilo di Daniele Mondello
Il post sul profilo di Daniele Mondello

Il pm Angelo Cavallo continua spiegando che “Ora loro hanno cambiato consulente e non si possono ripetere tutti gli esami fatti in precedenza. Nonostante ciò nel limite del possibile li abbiamo autorizzati“.

Inoltre il procuratore rigetta la tesi secondo cui Viviana Parisi sarebbe stata uccisa: “Vorrei capire quali sono le prove certe. E se ancora non sono state depositate alcune consulenze, vorrei comprendere da dove provengono queste loro certezze“.

La morte di Viviana Parisi

Daniele Mondello ha pubblicato un audio in cui Viviana Parisi, rivolgendosi a un’amica un mese prima della morte, parlava delle difficoltà che stava vivendo.

Il messaggio vocale in cui la dj spiega di volersi appoggiare alla Chiesa e alla famiglia e di voler guarire dimostrerebbe, secondo Mondello, che non era intenzione della moglie suicidarsi.

Approfondisci:

TUTTO sul caso di Viviana Parisi e Gioele Mondello

Viviana Parisi, la lettera di Daniele Mondello per il compleanno di Gioele

Viviana Parisi, parla Daniele Mondello: “Testimone scomoda, è stata uccisa”