Marcella Bella sul palco del Festival di Sanremo

Marcella Bella, icona della musica pop degli anni ‘70 e ‘80, è da sempre volto noto nel panorama musicale italiano. Recentemente è stata ospite sul palco di Sanremo 2021, a fianco di altri due talenti italiani: Gigliola Cinquetti e Fausto Leali.

Marcella Bella: gli esordi della carriera

Giuseppa Marcella Bella nasce a Catania il 18 giugno 1952, ad oggi ha 68 anni ed è del segno dei Gemelli. Da giovane veniva spesso soprannominata “cespuglio” per via della bellissima chioma riccia che la contraddistingue e di cui va molto fiera. Fin da piccola è interessata alla musica e al canto, passione che condivide con il fratello più grande Gianni Bella.

Carismatica e determinata, Marcella inizia a realizzare il suo sogno nel cassetto all’età di 20 anni, firmando un contratto discografico nel 1971. Scritto da Italo Janne e Gianni Balla, incide il brano Hai ragione tu, un pezzo esplosivo e nelle sue corde, che la farà conoscere in tutta Italia.

Marcella Bella e Mike Bongiorno

Come tanti altri artisti musicali, a scoprire il talento della cantante catanese è stato Mike Bongiorno. Infatti, Marcella Bella nonostante vantasse già da giovane la vincita di diversi concorsi, non riusciva a trovare una casa discografica per via del suo marcato accento siciliano.

Mike allora è entrato in contatto con un suo conoscente e le ha fatto firmare un contratto discografico.

Il debutto nel mondo televisivo: i brani iconici di Marcella Bella

Sarà a partire dagli anni ‘70 che l’artista riuscirà a fare breccia nei cuori degli italiani. Nel 1972 debutta al Festival di Sanremo con Montagne verdi, scritto dal fratello Gianni e da Giancarlo Bigazzi, coppia artefice di tutti i suoi grandi successi di quegli anni. Riscuote un successo enorme e la canzone diventa un brano iconico del panorama musicale italiano, ricordata e amata ancora oggi.

Negli anni a venire partecipa ad altre gare musicali importanti, come il Festivalbar e Canzonissima. Il successo dei dischi è clamoroso: dall’album Tu non hai la più pallida idea, poi i brani Io domani e Nessuno mai. Marcella Bella vanta veramente un talento innato, che la porta ad essere acclamata da altri cantanti di spicco come Mina e, all’estero, dai Boney M. Un curriculum vastissimo che conta 50 anni di carriera musicale e televisiva.

Il marito Mario e i figli

Ha una breve relazione nel 1973 con Red Canzian, bassista dei Pooh . Ma è nel 1979 che incontra il grande amore della sua vita, l’imprenditore Mario Merello con cui convolerà a nozze nel 1989.

La coppia vive da anni a Milano e ha tre figli: Giacomo (1980), Carolina (1991) e Tommaso (1992). Una famiglia molto unita e legata, come lo testimoniano le foto Instagram, social su cui Marcella è seguitissima.

Marcella Bella e Gianni Bella: l’ictus

I fratelli Bella sono molto legati e a rafforzare il loro splendido rapporto c’è la musica, per cui entrambi nutrono passione fin da piccoli. Mentre lei è la voce, Gianni Bella è la mente dei bellissimi brani che l’hanno resa famosa in tutto il mondo. Tutto sembra andar bene fino a quando, nel 2010, Gianni Bella è colpito da un ictus ed è immediatamente ricoverato all’ospedale San Giorgio di Ferrara.

Un duro colpo per tutta la famiglia, che teme per la salute del cantautore tanto da non riuscire a parlare del dramma. Dopo 7 mesi di riabilitazione, Gianni Bella finalmente si rimette in sesto e può tornare alla sua vita e alla sua musica.

Marcella Balla ospite di Sanremo 2021

Torna a Sanremo 2021 Marcella Balla, sullo stesso palco che le ha fatto da trampolino di lancio 50 anni prima. Un’entrata trionfante al fianco di altre due icone del mondo della musica, Gigliola Cinquetti e Fausto Leali.

Ospite di Amadeus, l’artista catanese ha stupito tutti quanti con il suo look strabiliante: capelli ricci cotonati, rossetto fucsia e pantaloni a zampa di elefante. Uno stile unico come i tanti altri che abbiamo visto sfoggiare quest’anno nel teatro dell’Ariston. Marcella per l’occasione ha portato il suo cavallo da battaglia: Montagne verdi. Un tuffo nel passato, ascoltando uno dei brani italiani più famosi che ha battezzato l’inizio della sua carriera.