Cronaca

Lombardia nel caos per i vaccini: non arrivano gli sms dell’Aria, flop nella campagna di vaccinazione

In Lombardia è il secondo giorno di caos per le vaccinazioni contro il coronavirus. Un malfunzionamento della società Aria, deputata a contattare le persone in lista, ha fatto scoppiare la polemica
anziano a cui viene somministrato il vaccino

La Lombardia si scontra con un incidente che rallenta la campagna di vaccinazione, a causa di un malfunzionamento della società della Regione che gestisce gli appuntamenti. Letizia Moratti, assessora al Welfare, ha attaccato duramente Aria, la società regionale, ma le polemiche contro la gestione delle vaccinazioni non sono mancate per la seconda giornata di problemi.

Le Aziende Socio Sanitarie Territoriali a Cremona, Monza e Como si sono mobilitate per contattare gli aventi diritti al vaccino, AstraZeneca, in modo che le fiale scongelate non andassero buttate.

Lombardia, nuovo flop delle vaccinazioni

Per due giorni consecutivi la Regione Lombardia ha dovuto fare i conti con il fallimento della campagna vaccinale.

Un malfunzionamento di Aria, la società che gestisce le prenotazioni per la campagna vaccinale lombarda, ha rischiato di far perdere centinaia di dosi di vaccino.

Le persone in lista, anziani over 80, insegnanti, forze dell’ordine, non hanno ricevuto l’SMS che avrebbe dovuto notificare l’appuntamento. Il risultato è stato che a Cremona, Monza e Como pochissime persone si sono presentate all’appuntamento per la somministrazione di AstraZeneca.

Nessuno si presenta alla vaccinazione

Mentre medici e infermieri attendevano centinaia di persone per il vaccino, a presentarsi sono state poche decine mentre altri hanno ricevuto le indicazioni sbagliate.

Le ASST hanno quindi provveduto a contattare personalmente le persone in lista per vedere se fossero disponibili a fare il vaccino. Stesso scenario si ripropone anche oggi, con il secondo malfunzionamento delle comunicazioni dell’Aria Lombardia. Per evitare il caos di ieri, l’ATTS chiede però che si rechi agli hub vaccinali solo chi è in possesso della prenotazione.

Cremona nel caos

Da Cremona arrivano le immagini del disastro. Questa mattina non c’era nessuno in fila in Fiera, dove tutto era pronto per la giornata di vaccinazione. I posti disponibili sono circa 1200 e sono quindi partite le chiamate d’emergenza per far arrivare le persone presenti nelle liste fornite dal Comune.

Orgogliosi della risposta dei cittadini cremonesi all’appello fatto per non sprecare dosi preziose di vaccino, ma è chiaro che così non può funzionare. Chiederemo a Regione Lombardia spiegazioni su quanto successo e soprattutto soluzioni perché la gestione della campagna vaccinale, di questa campagna vaccinale, deve essere decisamente migliore“, ha scritto ieri su Facebook Gianluca Galimberti, primo cittadino di Cremona.

Post di Gianluca Galimberti
Post di Gianluca Galimberti

Letizia Moratti: “Inadeguati”, ma l’Aria è della Regione

Dopo quanto accaduto ieri, l’assessora al Welfare Letizia Moratti ha usato toni molto duri contro l’Aria. “L’inadeguatezza di Aria Lombardia incapace di gestire le prenotazioni in modo decente rallenta lo sforzo comune per vaccinare. È inaccettabile!“, ha scritto su Twitter, “Grazie agli operatori che si prodigano vaccinando cmq 30mila persone al giorno e grazie ai cittadini lombardi per la pazienza“.

Il tweet di Letizia Moratti
Il tweet di Letizia Moratti

A stretto giro arriva però la furente reazione di Pierfrancesco Majorino, europarlamentare PD: “Ricapitoliamo: Regione Lombardia fallisce di continuo e non riesce a organizzare le vaccinazioni. E cosa fa? Se la prende con se stessa, sperando che i cittadini ci caschino . Continuo a credere che la ‘banda dei quattro’ (Fontanavattene, Letizia Moratti , Salvini, Bertolaso) vada esautorata perlomeno sul punto dell’organizzazione della distribuzione del vaccino dal governo“, scrive.

Il post di Pierfrancesco Majorino
Il post di Pierfrancesco Majorino

Approfondisci:

Lombardia in zona rossa “per errore”: scoppia la polemica

Regione Lombardia, arriva il rimpastone: Gallera fuori, dentro la Moratti

Potrebbe interessarti