Alba Parietti

Un post estremamente tragicomico quello che è apparso sulla pagina Instagram di Alba Parietti che all’improvviso non è praticamente riuscita a trattenere una riflessione su come si immagina il suo funerale lasciando una sorta di “testamento social” che ora però non sembra essere più rintracciabile.

Qualcuno non sarà ammesso, bando alle lacrime: le “ultime volontà” di Alba Parietti che hanno malamente insospettito i fan e che hanno poi trovano una giustificazione ancor più bizzarra.

Alba Parietti e il post su Instagram: il “testamento” social con le direttive per il suo funerale

In tantissimi sono rimasti sgomenti nel leggere le parole di Alba Parietti che, in tarda serata, si impegna nel definire nel dettaglio come dovrà essere celebrato il suo funerale e quale foto gradirebbe venisse posta sulla sua lapide.

Per quanto la morte permanga uno dei più grandi tabù in Italia e non solo, il lungo discorrere a briglia sciolta della Parietti in un primo momento ha lasciato sconcertati ma ha poi, via via, fatto sorridere molti. “Tra mille anni gentilmente, quando passerò a miglior vita, non mettete foto di me anziana, lasciate, che possa proprio perché il posto lo richiede raccontare qualcosa anche un po’ osceno o blasfemo, fuori luogo ma azzeccato, qualcosa che risvegli anche i morti“, avrebbe scritto la Parietti in un lungo post su Instagram poi rimosso e riportato dal settimanale Oggi.

Niente foto da anziana e una lista con i nomi di chi non potrà partecipare

Dopo la foto, il pensiero vai ai nipoti: “Dite che la nonna, anzi la bisnonna se l’è proprio goduta e fate una bellissima festa, voglio vedere solo gente che mi ricorda con episodi divertenti, non voglio evocare mai passioni tristi – esprime il suo desiderio la Parietti – Poi lascerò anche una lista di chi non deve entrare… ma glielo diciamo sul posto, per ridere un po’… tu… pinkopallo??? fuori!!!“.

Sembra avere le idee chiare sul suo funerale la Parietti che ci tiene ad essere ricordata come una “malefica simpatica str**za, che non si arrende a nessuno stereotipo, aggrappata alla forza della vita, la tenerezza, la bellezza e ama gli amici“.

La spiegazione: “Quando prendo questo sonnifero faccio dei danni incalcolabili

Un post, come si evince, tragicomico e insolito che ha poi trovato spiegazione nelle stesse parole della Parietti intervistata in radio a I Lunatici su Radio2. A farle scatenare la vena poetica immaginando il suo funerale sarebbero state alcune gocce di sonnifero che assume la sera per conciliare il sonno: “Quando prendo questo sonnifero faccio dei danni incalcolabili perché scrivo cose belle, divertenti, mi lascio andare.

E allora ho pubblicato questo post – spiega la Parietti – Bisogna sempre guardare a che ora faccio il post. Mi sono semplicemente divertita a immaginarmi, come tutti i megalomani, il mio funerale“.