martina-colombari-figlio-achille-instagram

Il rapporto con i figli adolescenti non è mai stato semplice. Da più di un anno però la pandemia ha peggiorato ulteriormente le cose, fino a portare le famiglie a situazioni di crisi profonda. Una condizione che non risparmia neanche i vip. Martina Colombari ha deciso di parlare proprio delle sue liti con il figlio 16enne Achille, del sostegno ricevuto dal marito Billy Costacurta e della loro decisione di rivolgersi ad un esperto.

Martina Colombari e Billy Costacurta dallo psicologo

L’ex Miss Italia Martina Colombari ha deciso di raccontarsi in maniera onesta e diretta in un’intervista al quotidiano Il Messaggero.

Come molti genitori, anche le 2 celebrità hanno un rapporto complesso con il figlio adolescente. La situazione si è resa ancor più tesa da quando la pandemia ha costretto il ragazzo a casa, a seguire le lezioni in DAD. “Ogni scusa era buona per spegnere la telecamera. La merenda, una pausa, una sigaretta”, racconta la conduttrice. 

Le litigate più grosse poi, si sono scatenate proprio riguardo all’importanza dello studio: “Sia io che mio marito non abbiamo alle spalle percorsi scolastici conclusi con la laurea, perché le nostre carriere si sono sviluppate subito dopo il diploma.

Per lui siamo l’esempio vivente che l’università non sia fondamentale“. Il figlio Achille infatti è ora convinto di voler aprire un ristorante ma anche in questo caso: “Prima deve fare gavetta da cameriere, trovarsi un socio, lavorare sulla creatività e sul marketing. È difficile spronarlo senza demotivarlo. Soprattutto adesso, che manca la distanza”.

La psicologa per superare le liti con il figlio Achille

Nell’intervista Martina Colombari racconta che, viste le grandi difficoltà, ha deciso di rivolgersi ad una psicologa che si occupa di genitorialità. Chiedere un aiuto esterno da un esperto o uno psicologo, nei momenti di difficoltà, non è qualcosa di cui ci si debba vergognare.

Anzi“. Un messaggio forte, rivolto a tutti quei genitori che si sentono in difetto, che non chiedono aiuto per paura di essere etichettati come pessimi educatori. 

Grazie a questo percorso “Abbiamo dato fiducia e libertà a nostro figlio, sta a lui gestirla”. Sì, perché il mestiere del genitore è il più difficile del mondo e non esistono metodi infallibili. Parte dell’adolescenza consiste anche nel commettere errori, compito dei genitori è fornire gli strumenti per rialzarsi. Rivolgersi ad uno psicologo, ad un insegnate di recupero o a qualsiasi altra figura possa essere necessaria: “Non è un atto di debolezza, ma di grande amore per i propri figli“.

Martina Colombari e Billy Costacurta: una squadra affiatata

Un altro messaggio molto importante che ci arriva dall’intervista è quello che riguarda i ruoli dei genitori. L’ex Miss Italia e il marito sono una squadra, un team affiatato ed unito sul fronte dell’educazione del figlio. Sul marito Billy Costacurta: “È un bravissimo papà. Mi appoggio a lui per farmi forza. Se io dico che secondo me abbiamo sbagliato, lui mi corregge: “Non abbiamo sbagliato, ci abbiamo provato“.

Per questo riguardo ai padri conclude: “Io penso che ci aiuterebbe farli entrare di più nella famiglia“.