barbara palombelli contro alessandro gassmann per il tweet sui vicini

Non si placa la bufera attorno ad Alessandro Gassmann e il suo tweet contro i vicini di casa. L’attore e figlio d’arte aveva denunciato un assembramento durante un party, chiaramente non concesso durante la pandemia da Covid-19. Dopo il vespaio sollevato dal tweet, contro Gassman si è schierata anche la conduttrice Barbara Palombelli.

Alessandro Gassmann “denuncia” i vicini per il party

L’antefatto parte da un post dell’attore Alessandro Gassmann, che sul suo profilo qualche giorno fa ha scritto: “Sai quelle cose di condominio quando senti in casa del tuo vicino, inequivocabilmente il frastuono di un party con decine di ragazzi?

Hai due possibilità: chiamare la polizia e rovinarti i rapporti con il vicino, ignorare e sopportare, scendere e suonare“. Alle parole di Gassmann, è seguita una polemica tra chi ritiene giusto da parte sua denunciare la situazione, che viola le regole anti Covid-19 e chi lo taccia di essere un altro di quei “bacchettoni” che dal balcone spiano i vicini. La questione è costata a Gassmann insulti e minacce di morte.

Al post, ha risposto anche Enrico Ruggeri, commentando con un “Grande attore e regista… con un po’ di nostalgia per i tempi andati della Germania Est“.

In un’intervista al Corriere, ha poi specificato che si trattava di una battuta e di non essere sicuro se avrebbe denunciato i vicini, nei suoi panni.

Barbara Palombelli commenta il post di Alessandro Gassmann

Chi invece ha ben chiaro che cosa avrebbe fatto è invece Barbara Palombelli. Durante un intervento a RTL 102.5 con Giletti, riportato da numerose fonti, la conduttrice di Forum avrebbe commentato la vicenda, dando però contro all’attore. La Palombelli avrebbe detto: “Io ho parecchi vicini fanno anche feste in giardino con i bambini e mi mette una grande allegria“. Fin qui, un parere personale sui vicini “chiassosi”, poi entra nel merito della presunta festa dei vicini di Gassmann.

Sinceramente non mi sento di giudicare, anche perché da quel che ho letto erano all’aria aperta in un cortile, quindi non credo ci fossero gli estremi per un assembramento pericoloso, quindi io mi sarei fatta i fatti miei” ha detto la Palombelli. La conduttrice, quindi, si schiera con quelli che pensano che l’attore non avrebbe dovuto denunciare nulla, ma passare oltre. La questione resta aperta: Alessandro Gassmann è un delatore o avrebbe fatto bene a denunciare?