ok riapertura ristoranti sera ma all'aperto

Novità in arrivo dalla Cabina di Regia per l’emergenza Coronavirus in Italia. Secondo quanto ti apprende, a breve il premier Draghi potrebbe annunciare allentamenti nelle misure a partire dalla fine di aprile. Tra le principali misure in arrivo, la riapertura delle attività all’aperto, anche la sera, e una nuova zona definita “giallo rafforzato”.

Ristoranti, ok all’apertura serale ma solo all’aperto

Alle 15.30 di venerdì 16 aprile è prevista una conferenza stampa di Mario Draghi. Secondo quanto riporta Ansa e altre agenzie di stampa, il tema potrebbe essere l’annuncio di nuove misure che potrebbero partire da lunedì 26 aprile.

Nella fattispecie, potrebbe arrivare l’ok alla riapertura di tutte le attività di ristorazione, anche serale, ma solo all’aperto e in zone con basso contagio da Covid. Possibili riaperture anche per sport e spettacolo, sempre al netto di una situazione epidemiologica che lo consenta.

Dalla riunione di Palazzo Chigi, sarebbe stata decisa la ripartenza per cinema e teatri, con limiti di capienza e lo scontato rispetto di protocolli anti contagio. Per quanto riguarda piscine e palestre, dalle prime voci potrebbero riaprire da metà maggio le prime e da inizio giugno le seconde.

Novità anche per le scuole, con le superiori pronte a tornare in aula tranne che in zona rossa. Dopo le voci di un possibile spostamento del coprifuoco a mezzanotte, invece, sembra confermato che resterà alle 22.

Arriva la zona gialla rafforzata

Tra le misure valutate e approvate dalla Cabina di Regia, ci sarebbe anche l’ok a far tornare sulle mappe la zona gialla, ma rafforzata. Dal 26 aprile, quindi, le Regioni con una situazione epidemiologica favorevole potranno tornare in zona gialla, con alcune regole aggiuntive come l’apertura delle attività ma solo all’aperto.

Resterà da capire, in base ai dati settimanali, quali Regioni avranno un’indice Rt e dati compatibili con questa nuova zona.

Piano Regioni per la riapertura: i dettagli

Filtra soddisfazione dai Ministri, che secondo quanto riportato da agenzie di stampa parlano di “un ritorno alla vita” e di soddisfazione per la road map messa sul tavolo. Questa, sarebbe stata stilata anche tenendo conto del piano delle Regioni presentato ieri. 13 pagine di dettagli sui protocolli per la riapertura di ristoranti, bar, palestre, cinema, teatri e piscine. Rimarranno sempre le consuete precauzioni, quali contingentamento, distanza di sicurezza e igienizzazione dei locali, ma la strada per ritornare alla normalità sembra intrapresa.