vaccino anti Covid

Nessuna responsabilità dell’azienda farmaceutica per eventuali danni a terzi causati dal siero: sarebbe questa una delle condizioni del contratto firmato tra Pfizer e la Commissione europea per l’acquisto di 200 milioni di dosi, il 20 novembre scorso. Lo rivela il quotidiano catalano La Vanguardia, che ha diffuso i lineamenti del testo anche relativamente ai capitoli prezzo e risarcimenti.

Pfizer: cosa prevederebbe il contratto con l’Ue sulle responsabilità

Il contratto tra Pfizer e la Commissione Ue esimerebbe quindi la società farmaceutica da ogni eventuale spettro di responsabilità nel caso in cui il siero causi danni a terzi, come riportato dall’Ansa che cita il quotidiano La Vanguardia.

In questo scenario, dopo la consegna essa ricadrebbe interamente sull’Europa e i suoi Stati membri.

Stando al contenuto del documento diffuso dal giornale, l’azienda potrebbe farsi carico di responsabilità esclusivamente in merito a problemi legati alla produzione del siero. Nel testo, inoltre, non vi sarebbe riferimento a un eventuale risarcimento da parte di Pfizer per effetti avversi non indicati nella scheda tecnica. L’azienda, riferisce ancora il quotidiano, avrebbe quindi precisato di non essere responsabile né in prima persona né attraverso qualsiasi rappresentante o partner.

Vaccino Pfizer: il prezzo per l’Europa

Per quanto riguarda il prezzo, relativamente all’acquisto di 200 milioni di dosi di vaccino Pfizer/BioNTech, nel contratto diffuso nelle ultime ore dalla stampa catalana si legge che l’Europa avrebbe pagato in media 15,50 euro a dose (tasse escluse). Il contratto avrebbe previsto che le prime 100 milioni di dosi fossero consegnate al prezzo di 17,50 euro, mentre per le restanti il costo sarebbe sceso a 13,50 euro.

Secondo quanto riportato, il contratto sarebbe stato firmato dalla responsabile globale del programma vaccini di Pfizer e dal Commissario europeo per la salute quando non era ancora arrivata l’autorizzazione Ema alla distribuzione del vaccino, e avrebbe inoltre stabilito la possibilità di prenotare altre 100 milioni di dosi al prezzo di 15,50 euro con ordine entro le 3 settimane dalla predetta autorizzazione dell’Agenzia europea dei medicinali.

Approfondisci:

Covid, dopo il vaccino ci si può riammalare e trasmettere il virus? La risposta