mara venier ricorda il dolore per la madre elsa

Mara Venier non ha dimenticato il dolore per la morte della madre Elsa. La donna è morta nel 2015 ed era malata di Alzheimer, una condizione terribile anche per i familiari, come la Venier, che vivono assieme ai malati. Ora, la conduttrice è tornata a parlare di quella. sofferenza in un libro, in cui ha confessato alcuni drammatici momenti vissuti con la madre ma anche come sia riuscita a ritrovare la gioia di vivere.

Mara Venier devastata per la madre morta

Non è la prima volta che la conduttrice apre il cuore sulla morte della madre Elsa. Un dolore che chi ha perso un familiare stretto conosce molto bene, che non passa mai ma resta sempre in qualche angolo della mente.

Mara Venier ha preso questo dolore e l’ha trasformato ora in un libro dal titolo “Mamma, ti ricordi di me?. In un’intervista a Oggi, dove ha presentato in anteprima il suo lavoro, ha dichiarato che “Pensare a mia madre mi devastava. Scriverne è stato a lungo impossibile, ma catartico”.

Sulla malattia, ha poi raccontato di un particolare episodio in cui l’Alzheimer si è pesantemente messo tra la Venier e sua madre Elsa. L’anziana donna, un giorno le ha detto “Buongiorno signora, come si chiama?“, segno che la malattia “mi ha portato via la mia mamma, Elsa, una donna piena d’amore, energia e passione“.

Una donna che la conduttrice ha definito “il mio rifugio sicuro“.

Mara Venier ricorda mamma Elsa

La Venier, dall’intervista a Oggi, ha rivelato che nonostante il tema il suo non sarebbe un libro triste, ma che riguarda anche la “me stessa bambina, i miei figli da piccoli, Elisabetta e Paolo, e le persone importanti della mia vita“. Della madre, però, ha anche detto che il loro era un rapporto simbiotico, che “Mia madre ha dato moltissimo amore anche ai miei figli e la sua malattia ci ha uniti, ci ha aiutati a superare vecchie ruggini: tutti e tre abbiamo sentito il profondo desiderio e il dovere di restituirle l’amore che ci ha regalato“.

In altri passaggi dell’intervista riportati da numerose fonti, la Venier non ha però nascosto che “Il dolore per anni mi ha tolto la voglia di vivere“. Una situazione difficile, fino a quando non ha “trovato il coraggio di non scappare dal dolore” e da quello che ha definito “un vuoto incolmabile“.

Mara Venier, come ha superato la morte della madre

La svolta, per l’amatissima conduttrice, sarebbe arrivata solo l’anno scorso. Ha infatti confessato che “Sino al 2020 non sono riuscita a guardare le sue foto“.

Ad aiutarla è stata una persona speciale e non è Nicola Carraro, il marito che comunque l’ha spinta a finire il libro, che “secondo lui poteva essere catartico scriverlo e in parte lo è stato“. Mara Venier è riuscita ad uscire da quel dolore grazie a “Iaio, il bimbo di mio figlio Paolo. Lo presi in braccio e sentii una scintilla dentro al cuore: mi invase la gioia e sentii tornare a galla la voglia di vivere“.

Approfondisci

Mara Venier, straziante il ricordo della madre che non la riconosceva più