20enne trovato morto con ferite all'addome dentro un ex mulino abbandonato di Parma: l'ipotesi sul movente passionale

Pochissime le informazioni che vengono battute in questi istanti e che arrivano da Parma dove è stato ritrovato il corpo senza vita di un ragazzo che avrebbe 18 anni e che sarebbe originario di Casalmaggiore.

Il drammatico ritrovamento all’interno di un mulino abbandonato: al vaglio l’ipotesi del movente passionale dietro al delitto.

Cadavere di un 20enne trovato in un ex mulino di Parma

Tutti gli inquirenti si trovano sul luogo e sono accorsi in questi istanti anche gli uomini della scientifica già all’opera per capire cosa possa essere accaduto. Al centro di questa notizia di cronaca c’è un ritrovamento risalente a questa mattina avvenuto a Parma, all’interno di quello che sarebbe un vecchio mulino abbandonato.

Si tratta nello specifico dell’ex mulino di via Volturno, alle porte di Parma, come riporta La Repubblica: un ex fabbricato che da tempo sarebbe divenuto una dimora occasionale per alcuni senza tetto.

Pochissime le informazioni che trapelano dalle prime indagini: all’interno del mulino è stato trovato il cadavere di un uomo, un ragazzo che non avrebbe più di 20 anni. Secondo quanto riportato da La Provincia Cremona, si tratterebbe del corpo di un ragazzo di 18 anni italiano originario di Casalmaggiore.

A lanciare l’allarme sarebbe stata la fidanzata del 18enne

Il corpo è stato ritrovato questa mattina e sull’addome sarebbero state rinvenute diverse ferite d’arma da taglio che potrebbe essere state per lui fatali. Si indaga su quello che al momento è stato classificato come omicidio e si cerca contemporaneamente l’arma del delitto per tutta l’area circostante al mulino. Come riportato da La Repubblica, a lanciare l’allarme che ha poi permesso agli inquirenti di trovare il cadavere del ragazzo sarebbe stata la sua fidanzata, anche lei 18enne. Secondo quanto poi diffuso da La Provincia di Cremona sul delitto, sembra che gli investigatori non dovranno escludere il movente passionale: prima della morte il ragazzo si sarebbe trovato all’interno dell’ex mulino in compagnia della fidanzata sua coetanea e dell’ex fidanzato di lei.