Rula Jebreal dice no a Propaganda Live

Rula Jebreal ha rifiutato l’invito a partecipare come ospite a Propaganda Live, il motivo lo ha spiegato lei stessa, affermando di non sentirsi a proprio agio essendo lei l’unica ospite donna della puntata.

La giornalista Rula Jebreal, nota al pubblico televisivo italiano per la sua partecipazione alla 70esima edizione del Festival di Sanremo con il suo monologo a sostegno dei diritti delle donne, avrebbe dovuto essere l’ospite punta della puntata di Propaganda Live, invitata per parlare del conflitto israelo-palestinese.

Da Propaganda Live è arrivata la risposta a Rula Jebreal per la mancata partecipazione, dove si è parlato di grande equivoco.

Rula Jebreal non va a Propaganda Live

Rula Jebreal ha scelto di non andare a Propaganda Live, il programma di La7, il motivo l’ha spiegato lei stessa tramite un tweet: “7 ospiti… solo una donna. Come mai? Con rammarico devo declinare l’invito, come scelta professionale non partecipo a nessun evento che non implementa la parità e l’inclusione“. Questo dunque il motivo dietro la rinuncia di Jebreal, che ha ribadito l’importanza della sua lotta per la parità di genere.

La scelta di Rula Jebreal ha immediatamente scatenato una forte reazione sui social e non solo, sfociata in polemica; molti hanno però appoggiato la scelta della giornalista.

In un altro tweet Rula Jebreal ha ribadito il concetto: “Le mie parole al Festival di Sanremo e il mio impegno per la parità e l’inclusione sono principi morali che guidano la mia vita. Non sono solo parole, sono scelte! La sottorapresentazione femminile nei media italiani è parte centrale del problema“.

il post di Rula Jebreal

La 7 e Propaganda Live rispondono a Rula Jebreal

Tutto è partito da un primo tweet pubblicato sull’account social di Propaganda Live, nel quale si leggeva: “Stasera torna Propaganda Live. Saranno con noi Rula Jebreal, Michele Serra, Elio, Caparezza, Colapesce e Dimartino, Valerio Aprea, Fabio Celenza, Claudio Morici, Memo Remigi e il maestro Enrico Melozzi per ricordare Ezio Bosso (…)“.

In risposta al tweet di Rula Jebreal però, dal programma è stato precisato che avrebbero partecipato anche Constanze Reuscher, Francesca Schianci, Marco Damilano e Paolo Celata, presenze fisse del programma.

A rispondere a Rula Jebreal c’è stato anche il direttore di La7, Andrea Salerno, che ha spiegato come a suo parere si sia trattato di un malinteso. Si legge sul Fatto Quotidiano:Un grande equivoco, dovuto a un tweet che all’occhio di una persona che non conosce ilnostro programma può essere stato fuorviante.

Spero che l’equivoco rientri prima della diretta di questa sera perché ci tenevamo a parlare con lei del conflitto arabo-israeliano“.

Approfondisci:

Rula Jebreal a Verissimo, abusi subiti dalla madre morta suicida: il duro racconto della giornalista