Il grattacelo di Al Jaala distrutto in un raid su gaza

Un nuovo raid israeliano su Gaza ha distrutto la torre di Al Jalaa a Gaza City, all’interno di essa la sedi di diverse agenzia di media. Le immagini del palazzo colpito stanno facendo il giro del mondo, rimbalzando tra social e media. Secondo quanto riferito dalle forze israeliane, gli occupanti del palazzo erano state avvertite per tempo.

Sono ormai sei giorni consecutivi quelli dei bombardamenti israeliani sulla striscia di Gaza, tra gli ultimi raid aerei, secondo quanto riferisce Al Jazeera, sarebbe stato colpito anche il campo profughi di Al-Shati dove 10 persone (8 bambini e 2 donne) sono rimasti uccisi.

Bombardato il palazzo di Al Jazeera a Gaza City

Secondo quanto riferito dalla radio militare israeliana e confermato sia da Al Jazeera sia da Times of Israel, è stato colpito dai razzi israeliani il grattacielo di Al Jalaa. La struttura ospitava negli ultimi piani la sede locale di Al Jazeera e Associated Press (insieme ad altre agenzie internazionali di informazione). Ai piani inferiori, invece, erano presenti uffici commerciali.

Il palazzo di 11 piani è stato abbattuto in pochissimi secondi avvolto da polveri e macerie che hanno invaso l’area circostante.

Gli avvertimenti dell’esercito israeliano prima del bombardamento

Secondo quanto riferito dall’esercito israeliano, gli occupanti del grattacielo Al Jalaa sarebbero stati avvisati un’ora prima del bombardamento, anche un con un razzo di avvertimento.

Ho lavorato lì per 11 anni. Ho seguito molti eventi da quel palazzo, abbiamo vissuto esperienze personali e professionali e ora, tutto, in appena due secondi, è sparito” ha commentato Safwat al-Kahlout, giornalista, aggiungendo: “Tutti i miei colleghi, nonostante la tristezza, non si sono fermati un secondo, cercando alternative per tenere Al Jazeera in alto”.

L’Egitto chiede la tregua tra Israele e Palestina

L’Egitto è intervenuto in merito alla crisi in Medio-oriente, chiedendo a Israele di fermare i bombardamenti aerei su Gaza per permettere di evacuare i feriti e far entrare l’assistenza medica a Gaza.

L’Egitto ha anche chiesto ai governi occidentali di fare pressione su Israele in questo senso.

Guarda il video:

Approfondisci: