esibizione dei maneskin

L’Eurovision Song Contest 2021 è pronto a ripartire dopo la pausa dello scorso anno per l’epidemia di Covid-19 che ne aveva rimandato l’edizione. La competizione ha promesso di ritornare in grande stile con uno show che durerà ben 4 giorni a partire dalla prima semifinale di martedì 18 maggio 2021. Prepariamoci alla gara che vede l’Italia tra i favoriti, a caccia di una vittoria che manca dal 1990. Scopriamo insieme tutti i vincitori delle passate edizioni.

Eurovision Song Contest 2021: arriva la 65esima edizione della competizione canora europea più longeva di sempre

È tutto pronto per il ritorno dell’Eurovision Song Contest.

Dopo lo stop forzato dello scorso anno, che ha dato un dispiacere a tutti i fan della competizione, martedì 18 maggio 2021 parte la competizione con la pria delle due semifinali in programma.

La 65esima edizione del contest si terrà a Rotterdam, in Olanda, in un clima di parziale ripartenza. Infatti l’organo promotore della gara ha tenuto a precisare che tutto si svolgerà in presenza di circa 3500 spettatori in loco distanziati di almeno 1 metro e che seguiranno le norme, tanto il pubblico quanto gli artisti con le delegazioni al seguito, che il delicato momento storico ricorda sempre di rispettare.

Eurovision Song Contest 2021: le curiosità sulla competizione

Da quando il contest è stato istituito nel 1956 si sono susseguite ben 64 edizioni, con la particolarità dello scorso anno a fare da unica eccezione nella quale la gara non si è tenuta.

Una curiosità riguarda il numero di vincitori della competizione, che risultano essere di più rispetto alle edizioni andate in scena. Infatti ci sono stai ben 67 vincitori totali, a causa di uno storico contest del 1969 che vide una vittoria a quatto ad ex equo per i rappresentanti di Francia, Paesi Bassi, Regno Unito e Spagna.

Il contest ha visto sempre trionfare un artista differente dall’altro, eccezion fatta per Johnny Logan che è finora l’unico ad aver trionfato in due differenti edizioni (1980 e 1987).

Ricordando che la vittoria al nostro Paese manca dal 1990 quando a trionfare inaspettatamente fu Toto Cutugno con la canzone Insieme: 1992, speriamo che quest’anno i nostri artisti in gara possano spezzare l’incantesimo. Toccherà infatti ai Maneskin, visti da molti come la possibile sorpresa di questa edizione con Zitti e buoni, andare a caccia della vittoria che manca da 31 anni e che fu sfiorata da Mahmood nel 2019 piazzatosi al secondo posto con il brano Soldi.

Eurovision Song Contest 2021: dove vederlo

L’Eurovision Song Contest sarà nella programmazione di Rai 4 con le due semifinali. A commentare la serata ci saranno Ema Stokholma e Saverio Raimondo dallo studio 5 del Centro Studi Fabrizio Frizzi. I fan potranno seguirli sul canale 21 del digitale terrestre e in contemporanea su Radio 2 Rai, oggi martedì 18 e giovedì 20 maggio dalle 20.45.

Approfondisci

Maneskin contro Al Bano e Romina Power, scontro in prima serata: chi sceglierà di seguire il pubblico?

Eurovision 2021: tutto pronto per la gara dell’Eurovision Song Contest.

Quando vedere i Maneskin in gara